Italiani, popolo di stressati. 8 su 10 soffrono di stress, soprattutto donne

Sono la maggioranza degli italiani, ben otto su dieci, a essere colpiti da stress. Lo conferma un’indagine condotta da Human Highway su un campione di italiani tra i 18 e i 64 anni che accedono al web almeno una volta a settimana, rappresentativo di 26 milioni di italiani. In particolare sono le donne a sentirsi più stressate degli uomini: 87% contro il 76% degli uomini.

Più della metà degli intervistati (58%) sostiene che il proprio livello di stress è aumentato negli ultimi due o tre anni e individuano le cause soprattutto nel lavoro (54%), nei problemi economici (46%), ma anche nel traffico e nella situazione politica.

Per le donne in particolare ci sono fonti di stress aggiuntive dovute alla gestione della famiglia, che nella quasi totalità dei casi ricade sulle loro spalle (per questo si stressano il 26% delle donne contro il 14% degli uomini).

Un altro motivo di stress che incide sulle donne più che sugli uomini, i quali evidentemente si dimostrano o si dichiarano più impermeabili alle vicende sentimentali, è la relazione di coppia, fonte di stress per più del 16% delle donne contro il 10% circa degli uomini. I problemi per le donne derivano nell’ordine, dal partner, dalla famiglia in generale e dai figli. Per le donne una quota di stress (3%) deriva anche dalle festività natalizie, probabilmente in quanto investite più degli uomini dell’incombenza di pranzi, cene, regali ai familiari e così via.

Ulteriori fonti di stress come dicevamo sono legate al lavoro e in particolare a colleghi e collaboratori: gli uomini più delle donne si sentono stressati dal capo (27% contro 18%). Suocere e computer invece incidono solo per il 5%.

Ma cos’è lo stress? Il professor Piero Barbanti, Primario Neurologo Istituto Scientifico San Raffaele Pisana di Roma, lo definisce come la risposta endocrina attivata dal sistema nervoso una volta che il cervello ha stabilito di trovarsi di fronte a una situazione stressante. Questa risposta attiva ad esempio manifestazioni fisiche quali tensione muscolari e tachicardia, che agli albori dell’evoluzione della specie umana erano utili all’uomo per prepararsi alla lotta fisica.

Oggi, che non dobbiamo più lottare con animali feroci e non corriamo così come allora pericolo di vita, il cervello attiva ugualmente lo stato d’allerta, stavolta per problemi con il partner, con il capo o per problemi di lavoro.

I SINTOMI DELLO STRESS: FOTOGALLERY

 

 

Italiani, popolo di stressati. 8 su 10 soffrono di stress, soprattutto...