Invisibile ma presente, la stanchezza mentale è la peggiore che esista

Un disturbo sempre più frequente tra le persone che tendono a caricare eccessivamente la mente e il fisico, per non essere sopraffatti dalle circostanze

Quotidianamente siamo bombardati da informazioni, stress, situazioni pesanti che, a lungo andare, provocano in noi una stanchezza mentale debilitante anche per il fisico. Riuscire a capire le cause, però, può non essere sempre facile, in quanto siamo nati in un periodo storico in cui i disturbi legati alla psiche sono molto dilaganti.

Per stanchezza mentale si intende quella sensazione di eccessiva stanchezza e mancanza di energie che è accompagnata dal desiderio di riposo. Il nostro cervello, se sottoposto a stress continuo, tende ad andare in sovraccarico, portando all’interruzione delle sue funzioni regolari e impedendo chi ne soffre di svolgere le normali attività quotidiane.

È bene prestare molta attenzione e non sottovalutare questi disturbi. Così come è sbagliato spronare duramente una persona che accusa questi sintomi, per cercare di aiutarla emotivamente, si otterrebbe l’effetto contrario poiché, sentendosi incapace di reagire, se la prenderebbe con sé stessa.

Le persone che soffrono di stanchezza mentale hanno la tendenza a caricarsi di attività quotidianamente per non essere sopraffatti dalle circostanze. La mente, però, stanca di tutto il lavoro, le fa sentire esauste e prive di energia. Quando viviamo un periodo così a lungo, il nostro organismo ci invia segnali per permetterci di rallentare. Tra i sintomi della stanchezza mentale vi sono: crampi muscolari, emicrania, eccessiva irritabilità, battito cardiaco accelerato.

Per combattere la stanchezza mentale è fondamentale fare attività fisica e concedersi momenti di relax durante la giornata. Anche ridurre il consumo di caffeina e ascoltare musica rilassante aiuta la mente a sentirsi meglio. Inoltre, non bisogna dimenticare quanto sia importante un’alimentazione sana e bilanciata.

Un aiuto può venire anche dall’aromaterapia, la pratica che favorisce il rilassamento e facilita il riequilibrio delle funzioni psico-fisiche, attraverso la diffusione nell’ambiente di oli essenziali.

Non dimenticatevi, poi, un altro fattore davvero importante: il giusto riposo. Per evitare l’affaticamento e la stanchezza fisica e mentale, è necessario dormire almeno 8 ore a notte. Solo così farete il pieno di energie che vi serviranno per affrontare una nuova giornata.

Infine, siate ottimiste. Se i vostri pensieri sono cupi e tristi, la mente sarà indebolita da energie negative. Ricordatevi sempre che c’è sempre un motivo per sorridere, anche nelle giornate buie.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Invisibile ma presente, la stanchezza mentale è la peggiore che ...