Perché in una coppia non dovrebbe mai nascere l’invidia

Se provi invidia nei confronti di chi ami non vergognarti. Ma affronta i tuoi sentimenti con il dialogo e l'amore

Ci hanno insegnato sin da piccole che l’invidia è uno di quei sentimenti che non dobbiamo mai provare perché ci logora e ci consuma, perché è sbagliato desiderare ciò che hanno gli altri e perché dobbiamo apprezzare e gioire di quello che abbiamo, di quello che siamo.

Ma inevitabilmente, chi prima e chi dopo, tutte noi abbiamo sperimentato sulla nostra pelle l’invidia e non ne abbiamo un bel ricordo.

La verità è che nessuno confesserà mai di essere invidioso né accetterà di essere definito tale. Nell’amicizia, questo sentimento è qualcosa di inconfessabile, ma non impossibile; capita infatti di provare invidia nei confronti di chi ci circonda per quello che possiede e per gli obiettivi che raggiunge, mentre noi restiamo impantanate sempre nelle stesse situazioni che ci impediscono di spiccare il volo.

Succede anche in coppia, accade semplicemente che un partner inizia a invidiare l’altro o, nel peggiore dei casi, che entrambi inizino a provare questo sentimento reciprocamente, una nota stonata assolutamente da correggere quanto prima per ritrovare l’equilibrio di coppia e quello personale.

Provare invidia in generale ci fa sempre vergognare, ci fa sentire sbagliate e in colpa, ma ormai lo sappiamo che l’amore per funzionare, ha bisogno di verità e comunicazione e trattandosi l’invidia, di un sentimento ambivalente e tossico, è necessario confessare all’altro cosa sta succedendo. Le conseguenze potrebbero portare a tensioni e sofferenze, fino alla separazione definitiva.

L’invidia che si insinua nella coppia non è poi così diversa da quella che si prova per conoscenti o amici. Accade che ci accorgiamo che manca qualcosa nella nostra vita, insoddisfazioni personali e fallimenti professionali, mentre vediamo che l’altro ha tutto ciò che desidera. Questo ci fa sentire umiliate, insoddisfatte e finiamo per non tollerare la persona che amiamo, e prima ancora i suoi successi.

Una cosa che ovviamente in coppia non dovrebbe mai accadere, visto che l’amore è fatto di reciprocità e di supporto, di dare e avere. Quando l’invidia bussa alla porta di una relazione, anche della più stabile, inevitabilmente si finisce in un vortice di ambivalenza emotiva: amiamo e odiamo il partner allo stesso modo, altre volte tendiamo di essere gelose in maniera morbosa o a sminuire tutto quello che fa.

Ma se ci sentiamo così frustrate e insoddisfatte al punto tale da desiderare il fallimento della persona che amiamo dobbiamo prenderne atto e intervenire. Comprendere cosa ci spinge a provare dei sentimenti così logoranti, parlarne con il nostro partner e cercare di capire cosa cambiare nella nostra vita. Se affrontata nel modo giusto, l’invidia, può diventare un’alleata per cambiare in maniera costruttiva la nostra vita.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché in una coppia non dovrebbe mai nascere l’invidia