È davvero possibile innamorarsi delle parole? L’amore ai tempi dei social network

Sui social network provare dei sentimenti per qualcuno che non si è mai incontrato è molto frequente: a chi di noi non è capitato

Innamorarsi di parole scritte su uno schermo, senza conoscere chi realmente sta dietro un profilo in rete: a chi di noi non è capitato? Sui social network provare dei sentimenti per qualcuno che non si è mai incontrato o visto dal vivo è molto frequente.

Internet infatti diventa un luogo sicuro e protetto dove nascondere le proprie insicurezze: la paura e l’imbarazzo di un incontro tra due persone dietro uno schermo scompaiono e fanno posto ai sogni e alle fantasie.

Quando iniziamo a chattare con qualcuno che non conosciamo da un lato possiamo mostrare solo ciò che vogliamo, mentre dall’altro lato, proprio per la mancanza di un contatto “reale”, le inibizioni vengono superate e comunicare i nostri pensieri più intimi diventa facile.

Innamorarsi così è più semplice di quanto si pensi: sebbene siamo adulte, con relazioni più o meno lunghe alle spalle, è facile cadere nel tranello mentale di una storia nata dietro uno schermo. È una trappola fatta di aspettative e fantasie: si proietta sull’altro parti di sé, cercando in tutti i modi una somiglianza tra ciò che si desidera e il partner.

Gli amori virtuali nascono così: ci si sente ascoltati, nasce tra due persone un’intimità emotiva, di complicità che spesso oggi viene dopo l’intimità fisica. Ed è per questo che scatta qualcosa nel nostro cuore: cominciamo a svelarci piano piano, aprendo il nostro cuore e parlando di cose che magari non avremmo mai ammesso a nessuno.

Le relazioni in rete, però, spesso nascono per riempire un vuoto esistenziale. E così l’ascolto, la distanza e il mistero cominciano a nutrire quell’idea di amore romantico che ci fa sognare ad occhi aperti. Ma proprio per questo non sono reali.

Spesso i rapporti nati sui social network si esauriscono da soli, a volte si trasformano in amicizie sincere, altre volte riservano grandi delusioni e solo in poche occasioni diventano relazioni continuative nel tempo.

Sebbene gli amori online possano regalare grandi emozioni, dall’altro è necessario rendersi conto di cosa proiettiamo sull’altro e cosa vogliamo vedere in quelle parole che leggiamo su uno schermo: forse proprio tirare fuori quelle emozioni così nascoste può aiutarci a riconoscere davvero quello che vogliamo in una relazione, offrendoci la possibilità di costruire rapporti basati davvero sui nostri desideri, senza accontentarci più.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

È davvero possibile innamorarsi delle parole? L’amore ai tempi ...