Incredibile ma vero: i pettegolezzi ci fanno stare meglio. Ecco perché

Fare due chiacchiere con le amiche è sempre piacevole, ma quando si tratta di pettegolezzi potremmo persino trarne beneficio

Quando si è tra amiche, diventa impossibile resistere alla tentazione di scambiarsi qualche pettegolezzo: che la “vittima” sia un’altra amica non presente o solamente una star di cui abbiamo sentito parlare, ecco che viene puntualmente eletta protagonista delle nostre chiacchiere, e a volte non proprio in senso positivo. Ma sapevate che i pettegolezzi possono persino farci stare meglio?

Un’attività sempre demonizzata – perché diciamocelo, parlare alle spalle degli altri non è una buona cosa – può dunque rivelarsi positiva, se non si eccedono certi limiti. A dimostrarlo sono diversi studi, che hanno preso in considerazione la “brutta” abitudine di scambiarsi pettegolezzi con complicità, per scoprire quali sono i suoi effetti benefici per la psiche. I risultati non possono che sorprenderci (anche se in fondo al nostro cuore sapevamo che fare un po’ di gossip non poteva far del male a nessuno).

Una ricerca condotta dall’Università di Groninga, pubblicata su Personality and Social Psychlogy Bulletin, ha ad esempio rivelato che ascoltare i pettegolezzi – soprattutto quelli positivi – ci rende persone migliori. Storie di successo, anche se narrate da terze persone, possono infatti darci spunto per crescere e aumentare la nostra autostima. Mentre le chiacchiere negative si rivelano più lusinghiere per chi le ascolta (impossibile non pensare che, in fondo, c’è chi sta peggio di noi e quindi avere un motivo in più per sorridere alla vita). Tuttavia possono generare un senso d’ansia, al rischio di essere noi le prossime protagoniste di pettegolezzo.

Ma approfondiamo meglio gli aspetti psicologici dei pettegolezzi, perché ci sono ancora molte sorprese da scoprire. Un gruppo di ricercatori della Normal South China University ha addirittura portato alla luce il meccanismo biologico per cui parlare degli altri può farci sentire meglio. Sottoponendo diverse persone a risonanza magnetica, si è infatti riusciti ad evidenziare l’area del cervello che si attiva quando veniamo a conoscenza di qualche gossip succoso. Ed è un’area che – scoperta molto piacevole – è coinvolta nei meccanismi che producono soddisfazione, come quando mangiamo qualcosa di particolarmente buono.

Uno studio condotto invece dall’Università di Pavia ha dimostrato che spettegolare è una questione di ormoni. Si verifica infatti un aumento dell’ossitocina (la stessa sostanza che entra in gioco quando ci innamoriamo) e una diminuzione del cortisolo, strettamente legato allo stress e all’ansia. Quali sono i lati positivi del dedicarsi ad una sana sessione di pettegolezzo con le amiche? Innanzitutto si crea maggiore complicità tra le persone coinvolte, soprattutto perché si trasforma nell’occasione per scambiarsi pareri e farci conoscere meglio. Inoltre è un buon modo per diventare più empatica: diventa infatti molto facile riflettere sulle situazioni che non ci riguardano personalmente, facendo uno sforzo intellettivo per metterci nei panni degli altri.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963