Impara a perdonare anche chi non vuole chiederti scusa

Imparare a perdonare è un atto coraggioso che dobbiamo a noi stesse, per tornare ad amare ed essere felici

La verità è che il perdono è una cosa davvero complicata e non sempre riusciamo ad aprire il nostro cuore davanti a chi lo ha lacerato senza sensi di colpa.

E il fatto di pensare al perdono come a una sorta di liberazione dall’amarezza e dalla sofferenza può sembrare un luogo comune, ma è davvero così. Perché non mentono quando ci dicono che perdonare gli altri è soprattutto un atto d’amore nei nostri confronti.

Perché se è vero che la vendetta può essere gratificante per un istante, è altrettanto vero che il perdono ci rende libere da tutti quei pensieri negativi e rancorosi, tornando a farci sentire serene. Perché la felicità, del resto, passa anche per uno stato di pace che possiamo raggiungere solo se ci liberiamo dal dolore.

Una prigione, quella dei sentimenti negativi, che ci fa sentire intrappolate nel passato e che non ci permette di andare avanti. E non importa quanto ci sembrano giuste quelle emozioni rabbiose nei confronti di chi ci ha fatto del male senza neanche preoccuparsi dei danni che ha lasciato lungo la strada: se continuiamo a restare aggrappate a quel passato, non saremo mai libere.

Imparare a perdonare è un gesto d’amore che dobbiamo a noi stesse, anche quando la persona che ci ha ferite non vuole essere perdonata. Una verità, questa, che può essere ancora più faticosa da digerire, ma che ancora una volta può essere superata solo lasciando andare ciò che è stato.

Perché ci sono persone che non hanno il coraggio di guardare in faccia i loro errori, non sanno imparare dai loro sbagli e così facendo, non raggiungono mai la piena consapevolezza di chi sono e di come posso migliorare. Ma questo non può essere un nostro problema, non abbiamo alcuna colpa degli atteggiamenti sconsiderati e pericolosi degli altri.

Però è nostra la responsabilità prenderci cura dei sentimenti che ci appartengono e di quel cuore mandato in frantumi da qualcun altro.

Incontreremo sempre, nella vita, persone incapaci di comprendere ciò che proviamo e la sensibilità che ci caratterizza. Persone egoiste e distruttive che, consapevoli o no, per il loro tornaconto personale sono disposte a offendere, deludere e calpestare l’amore che gli abbiamo rivolto.

Ma questo non può, e non deve impedirci, di amare ancora, di concedere un’opportunità a quelle persone che non vedono l’ora di entrare nella nostra vita per renderla più bella. Certo, la sofferenza del passato non ci renderà immuni da future delusioni, ma ci renderà più forti e consapevoli del fatto che la responsabilità di ciò che proviamo è solo nostra.

E allora perdoniamo quei torti, concediamo anche a chi non ci chiede scusa il perdono. Solo così possiamo darci un’altra possibilità per tornare a essere felici.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Impara a perdonare anche chi non vuole chiederti scusa