I segnali del tradimento maschile. Ma le vip sanno perdonare?

Cura eccessiva dell’aspetto fisico, improvvise amnesie, regali fuori luogo. I segnali del tradimento maschile sono sempre gli stessi, quindi facilmente riconoscibili (Come capire se lui ti tradisce? Ecco i segnali del tradimento). Poi, certo, una volta scoperto l’adulterio è un altro paio di maniche. Sta a voi scegliere di perdonare o meno.

Per esempio Giorgia Surina, storica veejay di MTV e attuale mogliettina di Nicolas Vaporidis non concepisce il perdono. E sostiene che se mai lo scoprisse a posteriori, sarebbe capace di “dargliele con gli interessi”. Anche la bella attrice Alessia Piovan  (La ragazza del lago) è per il no categorico. “Non riuscirei più a dormire accanto a un uomo che mi ha tradita”.

Possibiliste invece, Syria, Anna Falchi e Lola Ponce. Curiosità: tutte e tre mamme, a differenza delle due precedenti. A conferma che con la maternità si acquisisce una visione più serena e accomodamente della vita. Syria, al secolo Cecilia Cipressi, sostiene: “Certo che si può perdonare. Se ne vale la pena e c’è una persona predisposta alla ricostruzione dall’altra parte”. La Falchi dice “Purché resti nel privato della coppia. Nessuno è perfetto, una scivolata può sempre capitare”. Addirittura Lola Ponce, pizzicata questa estate mamma affettuosa al mare dichiara: “Credo proprio di sì. Si deve sempre dare una seconda, anche una terza possibilità, a chiunque”.

Nel dubbio perdono-non perdono- vi  ricordiamo i 5 principali campanelli d’allarme da non sottovalutare  e marchiarvi a fuoco in testa:

  1. Eccessiva cura dell’igiene: Lui, che si lavava solo in palestra, comincia a farsi due docce al giorno, a profumarsi come un prato a primavera, a controllarsi e rimirarsi allo specchio. Ha addirittura cominciato a spendere in abbigliamento, soprattutto intimo. O l’hanno scelto per la selezione di “Velini” o state in campana:  c’è una preda all’orizzonte.
  2. Amnesie, strani ritardi, versioni contradditorie. Fare il doppio gioco non è facile, soprattutto per gli uomini. Tranne i casi di traditori seriali e professionisti, l’essere maschile è generalemte una frana nel tenere il piede in due scarpe. Basta davvero poco per sgamarlo.
  3. Rapporto ossessivo con il cellulare e computer: Dal primo non se ne separa mai, nemmeno quando va in bagno. Lui che prima lo lasciava dove capitava, adesso ce l’ha sempre con sé, oppure spento. A meno di non sentire la musichetta di Ruzzle attraverso le porte chiuse, evidentemente nasconde qualcosa. Al computer, improvvisamente, mette la password e blocca qualunque accesso. Chiamate l’hacker più bravo che conoscete, perché sicuro trovereste del materiale interessante…
  4. Regali inaspettati e gratuiti. Proprio lui, cui dovevate marchiare a fuoco sui boxer la data del vostro compleanno per non fargliela scordare, improvvisamente vi porta “pensieri” con qualunque pretesto: onomastico, complemese, anniversario dell’estrazione del dente del giudizio…Ovviamente, ha qualcosa da farsi perdonare.
  5. Sbalzi d’umore, insofferenza, pretesti per litigare. Se ai regali inaspettati alterna cambi repentini d’umore,  critica aspetti di te che prima trovava simpatici, dimostra  intolleranza verso la tua presenza e soprattutto coglie al volo qualunque appiglio per litigare, non abbiate dubbi. Comincia a non poterne più di voi. Ergo ha un’altra. Perché un uomo difficilmente lascia una donna se non ha il sedere parato. Dura veritas, sed veritas…

 

I segnali del tradimento maschile. Ma le vip sanno perdonare?