I letti separati migliorano la convivenza?

La scelta di dormire in letti separati può portare dei benefici alla coppia. Vediamo quali sono le principali motivazioni dietro questa decisione

Sempre più persone scelgono di dormire in letti separati, al fine di preservare il benessere e l’armonia interna alla coppia. Negli Stati Uniti, il proliferare delle camere separate significa solo che i proprietari se le possono permettere e non che siano ad un passo dalla terapia di coppia. E in futuro questa concezione sarà sempre più frequente: un’associazione americana di costruttori edili ha rivelato che il 60% delle case di lusso saranno progettate in futuro con due camere da letto matrimoniali. Anche in Gran Bretagna i letti separati stanno diventando sempre più comuni.

Nel resto d’Europa esiste, invece, ancora l’idea che due stanze da letto equivalgano alla mancanza di intimità e di rapporti sessuali, ma non è così in realtà. I vantaggi derivanti dai letti separati sono diversi. Innanzitutto, grazie alle camere separate, i partner hanno uno spazio per coltivare i propri hobby. C’è chi vuole leggere fino a tardi, chi guardare le partite di calcio, chi scrivere a letto, chi disegnare, chi mangiare. Sembra ragionevole cercare di non creare confusione e di non dare fastidio. Inoltre, il sesso può diventare molto più fantasioso e non sottostare alla solita routine.

I letti separati sono vantaggiosi soprattutto per le persone che hanno ritmi sonno-veglia, influenzati da una serie di fattori tra cui la genetica, il sesso e l’età, completamente diversi. Non è facile mettere d’accordo coloro che sentono il bisogno di andare a letto presto con coloro che amano fare le ore piccole. Così come è complicato il risveglio, visto che non tutti sono mattinieri o pieni di energia fin dalle prime ore dell’alba. Per non parlare delle persone che soffrono di disturbi del sonno, come l’insonnia, e sono costantemente preoccupate di svegliare il partner e di essere cagione di stress.

Le camere separate sono un’ottima scelta anche per le coppie che vivono sulla loro pelle il problema del russare e la conseguente privazione del sonno. I tappi per le orecchie possono essere una soluzione momentanea, ma alla fine il compromesso dei letti separati risulta essere la scelta migliore. Infine, andare a letto separatemente può essere saggio per le coppie che hanno una diversa percezione della temperatura. Questo aspetto rischia di peggiorare con l’avanzare degli anni: le donne in menopausa soffrono, infatti, di vampate di calore intervallate a brividi.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I letti separati migliorano la convivenza?