Le tue ansie non devono diventare quelle dei tuoi figli

Impara a gestire paure e timori. Fallo per il tuo bambino

Quando diventiamo genitori ci prepariamo ad affrontare una delle sfide più importanti di tutta la nostra vita. Nessuno ci ha preparato al turbinio di emozioni che sentiamo dentro di noi e che si uniscono al senso di responsabilità e ai doveri che abbiamo nei confronti dei nostri bambini.

Paure e timori a volte prendono il sopravvento, soprattutto quando capiamo che la vita dei nostri figli dipende da noi e il peso delle nostre azioni inevitabilmente si ripercuote sulla crescita dei bambini. Per quello dobbiamo prestare molta attenzione ai nostri comportamenti.

Uno degli errori più grandi che spesso facciamo inconsapevolmente come mamme è quello di trasmettere l’ansia ai nostri figli. Così facendo però inevitabilmente anche loro diventeranno adulti ansiosi e non è quello che vogliamo. A questo proposito la psicologa Golda Ginsburg dell’Università del Connecticut ha pubblicato uno studio su The American Journal of Psychiatry che dimostra quanto possa essere influenzato un bambino dagli stati emotivi del proprio genitore.

La dottoressa Ginsburg ha coinvolto più di 130 famiglie all’interno delle quali era presente almeno un genitore molto ansioso e il risultato è che più del 30% dei bambini hanno acquisito le ansie dei genitori.

Sappiamo in realtà che questo è un disturbo che si può curare con la psicoterapia, ma non sarebbe meglio prevenire in questo caso? Quello che dovrebbe fare una madre è lavorare su se stessa per evitare questo spiacevole passaggio di consegna e trasformare i sentimenti negativi che ci pervadono.

Uno dei metodi migliori per ridurre l’ansia è il costante confronto con la realtà, ovvero imparare a riconosce i reali pericoli e al contrario eliminare quelli infondati. Lavorando su noi stesse inevitabilmente faremo del bene anche ai nostri bambini.

Certo è chiaro che il nostro ruolo ci espone a più timori, soprattutto legati al benessere dei nostri piccoli, tuttavia solo tenendo sotto controllo le nostre emozioni eviteremo di trasmettere ai figli la stessa ansia che per troppo tempo ha albergato in noi.

Una mamma lo sa, il legame che abbiamo con i nostri figli è qualcosa che non si può spiegare e questo tende a trasformarci in genitori apprensivi e iperprotettivi. Tuttavia imparare a riconoscere questi sentimenti ed evitare comportamenti che potrebbero alimentare ansia e insicurezza nei bambini è la scelta migliore che possiamo fare, per noi e per loro.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le tue ansie non devono diventare quelle dei tuoi figli