Siamo tutti fragili: non siamo macchine addestrate a non sentire dolore

In un mondo in cui sono elogiati i forti, gli indipendenti e quelli che non cadono mai, la fragilità è una virtù che dobbiamo fare nostra

Siamo abituate a sentirci dire che siamo forti e che abbiamo il potere di abbattere ogni ostacolo e di superare ogni limite, anche quelli che per natura ci appartengono. Ce lo hanno insegnato quando eravamo bambine e ce lo impongono tacitamente oggi, che siamo diventate donne. Perché la società che viviamo è fatta di competizioni e continue sfide, dove sopravvivono solo i più forti. Così ci siamo abituate a esserlo, crogiolandoci in quella sensazione di sentirci invincibili, la stessa che ci permette di non cedere al dolore e alla debolezza, mai.

Registrati a DiLei per continuare a leggere questo contenuto

Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Siamo tutti fragili: non siamo macchine addestrate a non sentire dolor...