Falsi miti: la gelosia non dimostra quanto ami il tuo partner

Più si prova gelosia più si mostra amore verso il proprio partner? La risposta è no: a quanto pare non è come pensavamo, sfatiamo questo falso mito

La gelosia non dimostra quanto amore proviamo verso la persona che ci sta accanto: a dirlo sono gli autori di innumerevoli libri sull’amore e la vita di coppia, Linda e Charlie Bloom. Linda afferma che la parola gelosia deriva dal greco jeal, parola che descrive una proprietà di valore che si trova in una situazione di pericolo; questo concetto ha suggerito l’idea che chi possedesse qualcosa avrebbe dovuto prendersi cura del proprio bene. Ascoltando la storia d’amore di Paul e Susan raccontata dagli autori, scopriremo come solo l’esperienza riesca a farci capire quando è presente la gelosia, e che l’amore non è direttamente legato a questo sentimento.

Paul lo racconta così: «Io e Susan ci siamo sposati a vent’anni, ero completamente innamorato di lei, era bellissima e intelligente. Stavamo sempre insieme, raccontandoci ogni dettaglio della nostra vita e facevamo l’amore ogni giorno. Era tutto perfetto. Susan è sempre stata una persona molto socievole ed estremamente estroversa, tutto ciò con il tempo mi ha reso sempre più geloso. Quando usciva da sola io entravo in panico. Susan amava ballare durante i party, anche con altri uomini. La gelosia mi mangiava vivo e immaginavo spesso che mi tradisse con altri. Tutto ciò mi stava lentamente consumando, e iniziai a rivolgermi in modo scontroso con lei».

«Spesso Susan provava a farmi ragionare, giurandomi che era sempre stata fedele; ma la mia gelosia era così forte che non la ascoltavo – continua Paul – Pensavo che stessi facendo la cosa giusta, che stessi difendendo il nostro matrimonio, mentre non mi rendevo conto che la stavo facendo allontanare con la mia possessione e le mie calunnie continue nei suoi confronti. L’amavo talmente tanto e quando mi lasciò, stanca delle mie accuse, ne fui devastato. Dopo il divorzio ero così disperato che andai dallo psicologo dove scoprii che la mia ossessione era solo la manifestazione della mia insicurezza, e la causa del fallimento del nostro matrimonio».

Gli autori ci spiegano che solo adesso Paul si rende conto che la sua ossessione, iniziata da semplice gelosia, non era amore. Paul ha capito che la gelosia non era la prova del suo amore verso Susan, e sta riuscendo ad affrontare il suo futuro come una persona più matura e sicura. Nessuno può essere certo della fedeltà, ma la fiducia può crescere attraverso il rispetto reciproco; imparare dalla storia di Paul può salvare l’amore da una manifestazione esagerata di gelosia.

Falsi miti: la gelosia non dimostra quanto ami il tuo partner