La positività tossica non ha più nulla di positivo

Ci hanno invitate a sorridere, anche quando vogliamo piangere. Ci hanno detto che questa positività auto indotta ci aiuta davvero a vivere nel mondo giusto. Sì, ma giusto per chi?

Quando le persone che frequentiamo, la società e il mondo intero iniziano a indottrinarci qualcosa, pur armati dalle migliori intenzioni, finiamo per sforzarci di diventare come gli altri si aspettano. E questo è quello che succede, da un po' di tempo a questa parte, con la diffusione della scienza della felicità che ci invita a mantenere un atteggiamento positivo sempre e comunque. Ma a che prezzo?

Registrati a DiLei per continuare a leggere questo contenuto

Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La positività tossica non ha più nulla di positivo