Essere ottimisti non basta a cambiare le cose, ma per rendere migliore il mondo sì

"Di solito i pessimisti hanno ragione e gli ottimisti torto, ma tutti i grandi cambiamenti sono stati realizzati dagli ottimisti"

Ci hanno insegnato che la speranza va messa in circolo e che qualunque cosa accada non dobbiamo mai smettere di guardare il bicchiere mezzo pieno. Perché tutto quello che ci accade, nel bene o nel male, fa parte di un disegno che spesso non riusciamo a comprendere, ma che ci conduce proprio lì, dove desideriamo andare. Ci hanno detto che potevamo ottenere qualsiasi cosa, anche solo desiderandola con tutte noi stesse e che non ci sono limiti rispetto a tutto ciò che possiamo ottenere con le nostre sole forze.

Ma crescendo abbiamo capito che ci stavano mentendo. Che per quanti sforzi possiamo fare, tra sacrifici e rinunce, ci ritrovavamo sempre lì, al punto di partenza. Così abbiamo smesso di credergli e ci siamo arrese, maturando la consapevolezza che ci sono cose e situazioni che inevitabilmente sfuggono al nostro controllo. E dobbiamo accettarle, viverle per quello che sono. Perché quello che è destinato ad andare via se ne andrà comunque e quello che deve arrivare non lo possiamo fermare.

Così oggi sorridiamo quando incontriamo quelli che definiamo inguaribili ottimisti. Quelli che nonostante tutto non smettono di sperare, che non si lamentano di una giornata di pioggia incessante perché sanno che dopo il sole tornerà a splendere in alto nel cielo.

E non si arrendono neanche davanti alle sconfitte e ai fallimenti, perché quello per loro quello è solo un modo di sperimentare nuove strade da percorrere, quelle sulle quali noi abbiamo rinunciato a camminare da tempo. Perché noi lo abbiamo capito prima di loro che essere ottimisti non cambierà le cose.

Quello che però non abbiamo compreso è che anche loro lo sanno. Sono consapevoli del fatto che sorridere e gioire delle piccole cose non li renderà immuni dall’affrontare grandi sfide. E sanno anche che molte di queste le perderanno.

Ma con il loro ottimismo saranno in grado di trovare il coraggio e la speranza che invece noi abbiamo perso. Perché anche se con i loro atteggiamenti non potranno cambiare le cose stanno rendendo il mondo che abitiamo più bello. Sicuramente migliore, perché come diceva Thomas L. Friedman “Di solito i pessimisti hanno ragione e gli ottimisti torto, ma tutti i grandi cambiamenti sono stati realizzati dagli ottimisti”.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Essere ottimisti non basta a cambiare le cose, ma per rendere migliore...