Ecco quali aree del cervello attivano la gelosia

Quali sono le aree del cervello che attivano la gelosia? A svelarlo una ricerca scientifica che tenta di scoprire qualcosa di più su questo sentimento

Quali sono le aree del cervello che attivano la gelosia? Se lo sono chiesto alcuni studiosi che hanno studiato il fenomeno, fotografando la zona da cui nasce questo sentimento antichissimo croce e delizia di tante coppie. Lo studio è stato condotto da un team di ricercatori della University of California e pubblicato sulla rivista scientifica “Frontiers in Ecology and Evolution”. In particolare gli esperti sono riusciti per la prima volta ad immortalare questo fenomeno studiando il cervello di alcune scimmie monogame (le Titi dell’Amazzonia). Per gli esperti questo sentimento provoca l’attivazione della corteccia cingolata, legata alla sofferenza del sentirsi esclusi socialmente, e del setto laterale, che ha un ruolo chiave nella stabilità dei legami di coppia.

“Comprendere neurobiologia e origine delle emozioni può aiutare a capire le nostre emozioni e le loro conseguenze – ha spiegato Karen Bales, fra gli studiosi della University of California -. La gelosia è particolarmente interessante dato il suo ruolo nei legami romantici e anche nella violenza domestica”. Le scimmie Titi in particolare sono monogame e hanno manifestato l’insorgere della gelosia nel caso in cui il partner si avvicini ad un’altro esemplare. Quando i ricercatori mostravano ad un maschio la scimmia femmina accanto ad uno sconosciuto, questo diventava geloso, esprimendo il sentimento attraverso comportamenti aggressivi nei confronti del rivale e protettivi verso la compagna.

L’aspetto più interessante però è che l’aria che si attivava era quella della corteccia cingolata e il setto laterale collegate al dolore causato dal senso di esclusione e ai processi neurali che controllano la formazione e il mantenimento di una coppia. Non solo: gli esperti hanno anche scoperto che l’esemplare produceva molti più ormoni, fra cui il testosterone e il cortisolo, legato allo stress. La stessa reazione non si verificava invece se veniva mostrata una femmina sconosciuta accanto ad un estraneo. Gli studi per ora sono ancora all’inizio, ma, come sottolineano i ricercatori, scoprire qualcosa di più riguardo i sentimenti che ci governano rimane una priorità.

Ecco quali aree del cervello attivano la gelosia
Ecco quali aree del cervello attivano la gelosia