E’ la felicità che fa la ricchezza

Esiste un legame di causa-effetto tra reddito e felicità, ma non nel senso che i soldi rendono felici, bensì, all’inverso, è la felicità ad attirare la ricchezza.

Lo hanno scoperto gli studiosi grazie a una recente ricerca, che ha monitorato 15mila adolescenti e giovani americani: coloro che da giovani si erano dichiarati felici e soddisfatti della propria vita, indipendentemente da ogni altro fattore, qualche anno dopo si sono ritrovati a guadagnare più degli altri.
Un vantaggio peraltro non da poco, quantificabile in 2000 dollari l’anno e che aumenta di altrettanti  proporzionalmente a una scala composta di 5 livelli di soddisfazione.

Qual è il motivo di tale correlazione? Perché gli adolescenti più felici diventano più ricchi?
Lo spiega con chiarezza uno degli autori della ricerca, Jean-Emmanuel De Neve dell’University College di Londra: "La felicità dipende da molteplici fattori tra cui la salute, le relazioni sociali e l’autostima, che a loro volta influenzano positivamente l’esito della carriera professionale". "Le più recenti ricerche neuroscientifiche", aggiunge De Neve, "dimostrano che un maggior benessere soggettivo è associato con specifiche variazioni neurologiche che a loro volta sono collegate con migliori capacità cognitive e profitti economici".

Ovvero, chi ha una maggiore autostima avrà più facilità a laurearsi, a trovare lavoro e, a parità di intelligenza o istruzione, c’è da stare sicuri che si venderà meglio di un omologo depresso dall’espressione triste, persino se entrambi sono cresciuti nella stessa famiglia.

Insomma: a felicità dei giovani è importante non solo per il benessere emotivo ma anche per il loro futuro economico e quello della società. Un’informazione utile, sottolineano gli studiosi, sia per chi siede al governo che per i genitori, per cui è importante fare attenzione a creare intorno agli adolescenti un ambiente sereno ed emotivamente sano. Promuovere la felicità: ecco un buon modo per migliorare il mondo.

E’ la felicità che fa la ricchezza