Crisi di coppia. Quali sono i campanelli d’allarme e come affrontarla

L'amore si sa non ha regole e può capitare che una coppia entri in crisi per svariati motivi. Cosa fare in questo caso?

Ciao Davide, sono sposata da 3 anni ma in questi ultimi mesi ho notato un cambiamento in Andrea. Prima passavamo intere serate insieme a parlare o semplicemente accoccolati davanti alla tv a goderci un bel film. Negli ultimi tempi sembra che il mio posto sia stato preso dai suoi amici. I momenti “solo nostri” sono sempre più radi. Non so come affrontare la situazione. Non capisco se si sta allontanando da me o se si tratta semplicemente della routine quotidiana che sta a poco a poco spegnendo il nostro rapporto.

In amore si sa non sono tutte rose e fiori. I periodi di crisi capitano a tutti. È normale. Partiamo però facendo una precisazione: quando si parla di crisi di coppia il focus non è su di essa ma sugli attori che la compongono. La coppia entra in crisi quando uno dei due partner (o anche entrambi) non stanno più bene con se stessi, si sentono depressi o soffocati dalla coppia perchè non trovano più la serenità all’interno di quella relazione, sentono di non essere se stessi, di aver perso la propria identità. Quando si verifica questa situazione il mio consiglio è per prima cosa riuscire a parlarne prima con se stessi, dedicandosi almeno un quarto d’ora al giorno e riuscire a riconoscere realmente come stanno le cose.

Chiediamoci: “siamo felici?”

Non dimentichiamo mai che la coppia è fatta da due persone, due anime, due corpi e due personalità. Se uno dei due perde la propria identità, la coppia va inesorabilmente in crisi.

Vediamo quali sono i campanelli d’allarme più comuni.

  1. Mancanza di dialogo
  2. Litigi per piccole cose
  3. Desiderare di uscire di più con le amiche che con il partner
  4. Mancanza di intimità
  5. Smettere di concedersi anche le più piccole attenzioni

Se analizzando la nostra relazione ci ritroviamo in una o più di queste situazioni non tutto è perduto. Più campanelli d’allarme sono attivi più ovviamente ci troviamo in uno stato di crisi avanzato. Ma non è mai troppo tardi per provare a recuperare, ovviamente se questo è quello che volete. L’obiettivo di rimettere sulla giusta carreggiata una relazione deve arrivare da entrambi gli attori coinvolti.

Vi consiglio un semplice esercizio.

Comprate due di quadernetti bianchi, uno per ciascun partner. Per un mese, provate ad annotare tre momenti di coppia della giornata che varrebbe la pena rivivere e tre momenti di coppia della giornata che non vorreste rivivere (sforzatevi, cercateli!). Alla fine del mese scambiatevi i quadernetti. Probabilmente aver scritto vi avrà fatto vedere in maniera un po’ più oggettiva la vostra situazione e vi avrà permesso di conoscervi meglio. Quando avverrà lo scambio ci saranno sicuramente un mare di “ma io non avevo capito”, “non pensavo che…” e magari anche qualche ” scusa” e tutto questo potrebbe farci capire qualcosa di più del nostro partner.

 

Davide Schioppa
Life&Love Coach

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Crisi di coppia. Quali sono i campanelli d’allarme e come affrontarl...