E tu, ci credi davvero in quello che fai?

E se raggiungiamo un obiettivo, allora esultiamo. Se abbiamo fallito, prendiamone atto. Ma crediamoci sempre

Come possiamo fidarci, davvero, di quello che facciamo se siamo invase da paure, tensioni e insicurezze? Dobbiamo imparare a crederci, con consapevolezza e presa di coscienza. Non si tratta solo di saper identificare sogni e desideri, di allontanare le persone che ci danneggiano e di evitare di spingerci dove le correnti sono avverse.

Dobbiamo, al contrario, affrontare le conseguenze delle nostre azioni. Vivere i successi e i fallimenti con lo stesso entusiasmo perché sono loro che ci danno la conferma che quello che stiamo facendo è reale. Dobbiamo connetterci con noi stesse e avere fiducia, mettere da parte le preoccupazioni e le insicurezze ed essere libere. Dobbiamo imparare a lasciare andare, e a concentrarci solo su quello che succede, qui e ora.

Dobbiamo credere in quello che facciamo e in quello che siamo capaci di far accadere. Se raggiungiamo un obiettivo, allora esultiamo. E se abbiamo fallito, prendiamone atto. Affrontiamo i sentimenti che ci pervadono e poi ricominciamo.

Nulla accade per caso: siamo noi le artefici del nostro destino e dobbiamo fidarci di quello che facciamo. Solo avendo la consapevolezza di questa verità possiamo avere la certezza che arriveranno cose meravigliose.

Smettiamola di focalizzare il nostro tempo su un lavoro che non ci rende felici o su cose che pensiamo siano importanti solo perché è la società che viviamo ad averci detto che era così. Stabiliamo delle priorità e viviamole quelle con tutte noi stesse. Il resto, lasciamolo andare, insieme alla paura e all’indecisione.

Mettiamo in pratica l’ascolto del nostro Io interiore perché lui, a differenza di noi, crede davvero in ciò che facciamo, ma soprattutto sa prendersi cura dei nostri bisogni e delle necessità. Ascoltiamolo e poi agiamo. Facciamolo imparando a riconoscere il nostro modo di essere e tutto ciò che ci circonda. Facciamolo scegliere di reagire, prendendo le redini della situazione, senza incolpare nessuno per quello che succede, senza avere paura di fare qualcosa.

Agiamo responsabilmente, passiamo all’azione con la consapevolezza di quanto valiamo e di quanto crediamo in quello che stiamo facendo. E non perché qualcuno ci ha detto che la nostra vita doveva andare così, ma perché lo vogliamo noi. Perché solo noi siamo in grado di trasformare la realtà, affinché migliori. E dobbiamo crederci, sempre.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

E tu, ci credi davvero in quello che fai?