Coppie: in amore la vera trasgressione è la fedeltà

L'amore e la fedeltà sono le basi per una vita di coppia lunga e serena. A spiegarlo è un psicoanalista e neuropsichiatra dell’Ospedale Sant’Orsola di Bologna

La fedeltà nell’amore è un simbolo di serenità nel rapporto di coppia, quando si riesce risolvere i vari problemi che la vita ci pone contro senza scadere in un libertinismo vuoto. Negli anni in cui viviamo, in cui innamorarsi diventa sempre più facile e restare fedeli al proprio partner è, invece, maggiormente difficile, le ricerche effettuate ad alcuni studiosi italiani mostrano come sia importante non tradire. La vera vita di coppia è l’amore , ed è attraverso quest’ultimo che si devono superare le intemperie della routine quotidiana.

Oggi, – come ha spiegato Massimo Recalcati, psicoanalista e neuropsichiatria dell’Ospedale Sant’Orsola di Bologna, – è arrivato il tempo del poliamore, che però non sembra funzionare. Non avendo qualcuno a cui legarsi in modo particolare, si vanno a cercare delle avventure piccole e poco durature, che non aumentano la felicità, ma che, anzi, fanno provare un senso di colpa per aver reciso i legami di un profondo sentimento con il proprio partner precedente. Oggigiorno, in un mondo sempre più dinamico e in movimento, la vera trasgressione non è quella di praticare gli atti sessuali con chi capiti. Il vero uscire fuori dalla regola consiste nel restare fedeli alla persona scelta.

L’amore e la fedeltà di coppia, d’altro canto, sono stati sempre concetti molto legati l’un l’altro durante la storia. Questo perché sono entrambi sentimenti di affetto, che legano le persone facendole sentire più vicine. Ed è proprio per questo, per via di quel legamento che una questione come l’amore non possa diventare legge, arcaicizzata e trasformata in puro diritto messo nero su bianco sulla carta. Il problema, – ha continuato la sua spiegazione Massimo Recalcati, – è che oggigiorno l’amore non è più visto come qualcosa di sacro e poetico.

È, anzi, visto come un artefatto dell’epoca precedente, una di quelle ere brutte e medievali, in cui si doveva per forza amare soltanto una persona. Nel mondo in cui si vive ora, il sentimento viene scisso. Esso è diviso tra varie persone, tra vari individui. I cittadini si lasciano così andare in quel che pensano sia un atto trasgressivo, quello di tradire il sentimento di qualcuno. Ma così non è. L’ideologia libertina secondo la quale ognuno può fare ciò che vuole nonostante la presenza di altre persone, è una teoria che non può funzionare. Si tratta di un’idea che ci porta verso una modernità troppo assurda. Verso l'”Altro”, spesso troppo astratto per essere compreso.

Coppie: in amore la vera trasgressione è la fedeltà