Coppie bianche, quando si smette di fare sesso

Quando il desiderio si spegne totalmente. Il sessuologo ci spiega come superare questo problema

Buongiorno dottor Carubia, mi chiamo Claudia, ho 37 anni e vivo una relazione con un mio coetaneo da oltre 7 anni. Da due viviamo insieme. Fin qui sembrerebbe tutto normale non fosse che la nostra è una “relazione bianca”. Esatto, non facciamo sesso. C’è da dire che la nostra vita sessuale non è mai stata scoppiettante nemmeno all’inizio, ma col tempo è diventata quasi nulla. Nell’ultimo anno lo abbiamo fatto due volte. Io vivo questa cosa con grande disagio, sono ritenuta bella e ho molti corteggiatori, tengo al mio aspetto e non capisco perché il mio compagno non mi desideri. Ho provato a parlarne ma lui in tutta risposta mi ha detto che la nostra relazione “va oltre il sesso”. Dottore, a lei sembra normale? E’ possibile che un uomo di 30 anni sia totalmente disinteressato al sesso? O ha un’altra? Grazie per l’attenzione, attendo con ansia un suo parere.
 Claudia, Cecina

Il “matrimonio bianco”, cioè una relazione di coppia all’interno della quale non c’è la presenza di alcuna forma di erotismo, è un fenomeno in costante aumento nel nostro Paese: basti pensare che secondo recenti statistiche sarebbero circa 20mila le coppie caratterizzate dalla mancanza di rapporti sessuali. Spesso la partner femminile si interroga sul fatto che il proprio partner possa avere un’altra o non sia più innamorato di lei o non la ritenga più attraente, ma in realtà non sempre è così. La mancanza di desiderio da parte di uno o di entrambi i partner può rappresentare un disagio a sé stante (difficoltà a confrontarsi su un tema così intimo esplicitando al partner desideri e fantasie sessuali oppure una disfunzione sessuale di natura psicologica o medica) o solamente la punta dell’iceberg delle possibili problematiche di una relazione, che nasconde sotto di essa altri disagi psicologici (a livello affettivo e relazione) che non permettono di vivere la sessualità in maniera sana e gratificante. La risposta del suo partner “va oltre il sesso”, è probabilmente una giustificazione che potrebbe nascondere una delle due ipotesi sopracitate. La miglior soluzione per abbattere il “muro del silenzio” che spesso si instaura nella coppia causando distanza psicologica nella relazione è confrontarsi (in coppia o con l’aiuto di un terapeuta), riconoscere che c’è un problema, analizzare il perché di questa situazione e capire quali possono essere le migliori soluzioni per ritrovare il desiderio sessuale.

 

 

Coppie bianche, quando si smette di fare sesso