Concedersi una tregua è necessario per ricostruire la nostra identità

Non sentirti in obbligo di fare sempre tutto e subito: datti tregua, concediti una pausa. E riassapora la tua essenza più pura, spogliandoti da ciò che ti appesantisce

È arrivato il momento di fermarsi. È arrivato il momento di mettere in pausa ciò che ogni giorno affolla la tua mente e di concedersi una tregua, una breve parentesi di respiro in un’apnea che, forse, dura da troppo tempo. Perché magari non te ne accorgi, ma sei immersa nel caos dei tuoi giorni.

Sei sommersa dall’eccesso di impegni scandito dai tuoi orari segnati sull’agenda: appuntamenti scritti con penne colorate, per renderli più belli da vedere, ma che ti stanno facendo perdere di vista chi sei. E sì, non c’è niente di male a essere donne impegnate, ma la verità è che dovresti smettere di fare tutto tu, anche se questo è ciò che la società sembra importi chiedendo a gran voce capacità multitasking che conducono inevitabilmente alla frenesia e all’impegno matto e disperatissimo.

Rallenta e poi risponditi con sincerità: quante volte, con ammirazione (e forse un pizzico di invidia) ti è stato chiesto: come fai? E quante volte la tua risposta è stata un sorriso stanco, dipinto su un volto teso e accompagnato da uno sguardo già proiettato in avanti, già intento a valutare le nuove sfide e i nuovi ostacoli dell’imminente futuro?

Ora, però, devi uscire da te stessa e guardarti con gli stessi occhi con cui guarderesti la tua migliore amica. Cosa le diresti la vedessi in balìa di una giostra fatta d’ansie e notti insonni? Cosa le diresti se non trovasse neanche il tempo di un caffè, perché la vita sembra starle caricando sulla schiena mille pesi che lei vuole essere disperatamente in grado di gestire? Non la flagelleresti di certo. Non le imporresti di continuare a fare ciò che fa.

La inviteresti, invece, ad avere compassione verso sé stessa e a stopparsi. Solo per un attimo, solo per inquadrarsi. Sì, perché non c’è nulla di egoista nel fermarsi, non c’è nulla di egoista nell’essere gentili, comprensivi e incoraggianti verso noi stesse. Anzi: concedersi una tregua permette di mettersi a fuoco, di ristabilire le priorità e di scacciare il negativo, allontanando il superfluo.

Una tregua è ciò che serve quando ci si vuole ritrovare dopo essersi perse. Prendersi del tempo significa farsi un regalo, donarsi uno spazio per analizzare gli eventi e i fatti che stanno dominando la nostra esistenza. È un modo per valutare in maniera critica e lucida una fase della nostra vita che senza la giusta visione di insieme ci limitiamo a subire, senza avere un reale controllo.

Una tregua è una coccola che ci si concede quando tutto sembra enorme, difficile da gestire, in bilico. Ed è ciò che ci consente per ripartire da zero, per essere più forti, più vere. Non sottovalutiamo mai la potenza di un attimo di respiro, perché è proprio il respiro che ci fa continuare ad andare avanti e ci rende vive.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963