Come smascherare una bugia

Ci sono dei movimenti o delle espressioni del viso che possono essere più sinceri delle parole che li accompagnano

Le bugie hanno le gambe corte, recita un noto adagio, ma in realtà smascherare un bugia non è così semplice. Spesso i mentitori seriali sono dei veri professionisti, ma il corpo però trasmette dei segnali che fanno uscire allo scoperto le bugie. Ecco qualche indicazione per imparare come smascherare una bugia.

Come smascherare una bugia – studiare il linguaggio del corpo
Ci sono dei gesti e dei movimenti a cui nemmeno si fa caso o si dà poca importanza, che invece possono essere più sinceri delle parole che li accompagnano:

– Toccarsi il viso o grattarsi la testa vuol dire che la persona si trova a disagio o deve superare un ostacolo
– Annuire con il capo dimostra interesse, ma se fatto a intermittenza dimostra il contrario. La mimica che esprime le emozioni sentite non dura più di qualche secondo
– Mordersi le labbra vuol dire che la persona sta cercando di controllare uno stato d’ansia: è nervosa o in difficoltà
– Incrociare le braccia come le gambe ha un significato negativo, è un modo per mettersi in difesa o chiudere qualsiasi comunicazione

Come smascherare una bugia – le strategie da usare
Interrogatorio: bisogna interrogare più volte il bugiardo e porgli le domande in modo diverso per farlo cadere in contraddizione o portarlo a modificare i dettagli.
Il bugiardo difficilmente racconterà lo stesso episodio in maniera perfettamente uguale.
Prove false:
far credere al potenziale bugiardo di possedere prove che in realtà non esistono, questo lo metterà in agitazione e non saprà cosa rispondere.

Ci sono film o serie Tv che spesso girano intorno a questi argomenti, basta pensare agli interminabili interrogatori del celebre film Le vite degli altri o alle strategie messe in atto nel telefilm The Mentalist, che servono a scoprire chi mente o a manipolare psicologicamente le persone.

Fonte: DiLei

Come smascherare una bugia