C’è un fantasma tra di voi ed è la sua ex. Puoi liberartene così

Avete appena cominciato una nuova relazione ma vi siete rese conto che c'è un ingombrante terzo incomodo? È il momento di correre ai ripari

Ed eccola lì, la situazione che non avreste mai voluto vivere e che invece vi ha coinvolte e tirato dentro con tutte le scarpe: tra voi c’è un terzo incomodo, ed è la sua ex! Sarebbe bello poter indorare la pillola e assicurarvi che andrà tutto bene, ma non è così: se lei sta ancora aleggiando sulla vostra vita di coppia, la relazione non decollerà mai.

La sua presenza si avverte in casa e all’interno degli armadi, a volte persino negli angoli più visibili degli ambienti, e che dire quando si manifesta nei pensieri e nelle parole? Sembra la scena perfetta di un film horror da vedere al cinema e invece no: è la vostra vita, minata dalla presenza persistente del fantasma della sua ex storica.

Se c’è un termine di paragone costante, se ci sono frasi o pensieri a lei riferiti, se è innominabile, ma per davvero, perché la sola pronuncia del suo nome provoca spasmi e lacrimoni, o se è diventata la migliore amica/spiccia faccende/confidente del vostro attuale fidanzato, dobbiamo dirvelo: il problema c’è e non è da sottovalutare.

Quando una storia irrisolta, per un motivo o per un altro, impedisce all’altra persona di non aprirsi liberamente a una nuova storia d’amore bisogna correre ai ripari perché, nel peggiore dei casi, il terzo incomodo tra i tre potreste diventare voi.

Ora, se con fatica avete preparato il terreno fertile per far fiorire l’amore, ma questo è continuamente minato dalla presenza ingombrante della ex ci sono solo due cose che potete fare. La prima riguarda voi stesse e prevede un’interrogazione profonda dentro di voi: siete sicure che lo spettro della sua ex sia persistente nella mente del vostro compagno e nella vostra nuova casa o è tutto frutto della vostra immaginazione? Perché se siete voi a vedere le tracce di questa fantomatica ex ragazza in tutto ciò che riguarda la vostra vita insieme forse, e diciamo forse, potreste soffrire della sindrome di Rebecca e, in questo caso, il lavoro più grande che dovete fare è quello su voi stesse.

La seconda invece, forse quella più dolorosa, è parlare a cuore aperto con il vostro fidanzato: cosa prova davvero per la sua ex? Quanto influisce la storia passata sui suoi sentimenti e sulla vostra attuale vita insieme? Nessuno dovrebbe vivere mai con la presenza di un terzo incomodo e se a renderlo tale è proprio il vostro il compagno allora è opportuno guardare con lucidità l’intera situazione e cercare di capire come affrontare il tutto.

E se tra i due è rimasto un legame importante ma di pura amicizia, allora accettate la cosa per quello che è, del resto voi siete il suo presente, lei solo il passato. Ma lo deve essere per davvero, non solo a parole.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

C’è un fantasma tra di voi ed è la sua ex. Puoi liberartene co...