La verità è che chi sminuisce quello che fai è scontento della sua vita

Non dare a niente e a nessuno il potere di sminuire quello che fai, quello che sei

Decisioni, scelte, azioni: qualsiasi cosa facciamo nella vita, giusta o sbagliata che sia, ci sarà sempre qualcuno che la criticherà o la sminuirà senza batter ciglio. Ma questo ha davvero importanza?

No, non dovrebbe averla, eppure sappiamo bene che troppo spesso ci lasciamo condizionare dal giudizio o dal pensiero degli altri. Diverso, e più doloroso, è quando sono le persone a cui teniamo a non fornirci un supporto, come se qualsiasi cosa facessimo non fosse mai abbastanza.

Ma chi decide i limiti delle cose che facciamo? Ogni esperienza, ogni emozione provata è differente e nessuno dovrebbe avere mai il diritto di giudicare o criticare come affrontiamo la vita, i problemi, gli ostacoli, le gioie e i dolori.

Eppure le persone lo fanno continuamente, sminuiscono i nostri problemi o dolori, non prestano attenzione a qualcosa, anche se piccola, che però per noi ha un valore. E noi abbiamo la sensazione di vivere alcuni rapporti come se fossero delle battaglie dove dover dimostrare qualcosa all’altro a tutti i costi.

Facciamo finta di ignorarle eppure le critiche sono sempre lì, a volte celate dall’ironica frecciatina, altre volte estremamente palesi e il risultato è quasi sempre il medesimo: ci ritroviamo a mettere tutto in discussione, come se la colpa fosse la nostra. Basterebbe in realtà soffermarci un momento sulle origini di quei giudizi.

Ci sono persone che sembrano essere specialiste in questo: in maniera naturale riescono a sminuire tutto quello che facciamo. Anche se non lo dicono esplicitamente, il messaggio è chiaro: si sentono migliori di noi. La verità è che chi critica lo fa per difendere, nutrire e incrementare il proprio ego e questa guerriglia a chi è più superiore non dovrebbe davvero riguardarci.

Chi sminuisce sentimenti, azioni e scelte altrui lo fa per non sentirsi costretto a criticare se stesso, a non guardare al di là del suo naso, a non scoprire che forse a mettersi in discussione dovrebbe essere proprio lui e la sua vita. Da questa prospettiva è ovvio che chi è sempre pronto a puntare il dito sugli altri ha una vera e propria mancanza di fiducia e utilizza, a volte inconsapevolmente, questo metodo per riaffermare il proprio ego.

Ma questo inevitabilmente ci fa male, soprattutto quando sono le persone che amiamo a non darci il supporto che vorremmo, anche se spesso, non lo fanno con cattiveria. A quel punto sta a noi ricordare sempre che nessuna persona potrà mai sminuirci perché siamo solo noi a concedergli questo potere.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La verità è che chi sminuisce quello che fai è scontento della sua ...