Cambia vita: le dieci regole del “Changing”

Arriva anche in Italia il Changing, lo stile di vita che dopo esser diventato tendenza in tutto il mondo approda anche nel Bel Paese. Basta routine quotidiana e stereotipi mentali, che rendono l’esistenza grigia e impediscono di rinnovarsi e andare oltre la consuetudine. Per 7 esperti su 10 gli italiani sono insoddisfatti della propria vita. Per combattere la crisi e vivere meglio, 8 su 10 consigliano di essere più flessibili e modificare le abitudini consolidate. Per i sociologi il cambiamento è una vera e propria terapia di vita che aiuta a scoprire se stessi, tiene la mente sempre allenata, fa aumentare l’autostima e trasmette positività.

È quanto emerge da uno studio promosso da una nota azienda, condotto attraverso una serie di interviste a psicologi, sociologi, esperti di tendenze e opinion maker, che hanno analizzato ad ampio raggio questo fenomeno globale e hanno individuato i motivi per cui cambiare fa bene alla vita e come è possibile farlo. Secondo il 79% degli esperti cambiare e sapersi rinnovare è la scelta giusta per vivere meglio e combattere la crisi. Già diversi istituti di ricerca, Università e centri di raccolta dati hanno analizzato i vantaggi del Changing. Dal mondo aziendale alla realtà di tutti i giorni, prestigiosi sociologi e luminari hanno dimostrato come la predisposizione al cambiamento aumenti il rendimento della mente, una caratteristica tipica delle persone carismatiche, creative e flessibili. “Essere aperti al cambiamento e’ fondamentale a tutte le eta’, perché permette di mantenersi giovani e al passo con i tempi – afferma la psicologa Mariolina Palumbo – la rigidità mentale è sinonimo di staticità, mentre essere predisposti a fare nuove esperienze rappresenta dinamicità, è sinonimo di vita”.

Quali possono essere i cambiamenti più importanti nella vita di una persona? Per 4 esperti su 10 cambiare città rappresenta la scelta più influente nella vita di un uomo. Per il 34% il bivio decisivo e’ rappresentato dal “cambiamento del partner”, per altri invece il cambiamento del look  e del lavoro. Quali sono i piccoli cambiamenti che si possono mettere in pratica durante la giornata? Ben 5 esperti su 10 suggeriscono di modificare ogni tanto il tragitto che si compie abitualmente per andare a lavoro. Altri consigliano di provare saltuariamente un supermercato diverso da quello dove di solito si fa la spesa, oppure concedersi un’uscita serale in un giorno della settimana in cui invece si e’ soliti andare a letto presto.

Quali sono le difficoltà che si oppongono al cambiamento? Gli esperti individuano le cause principali nel comportamento pigro e remissivo di coloro che rifiutano di mettersi in gioco e si adagiano sulle certezze che hanno. Infatti la paura di perdere quello che si ha  vince la voglia di scoprire qualcosa di nuovo, mentre le incognite su un futuro incerto suggeriscono di non abbandonare le sicurezze acquisite. La chiusura mentale alla novita’ e’ causata anche dall’orgoglio che impedisce di smuoversi da convinzioni e stili di vita consolidati, che portano pero’, secondo gli esperti, all’abitudine e al ripetere sempre gli stessi schemi.

Perché cambiare fa bene alla vita? Per gli esperti il cambiamento aiuta a scoprire se stessi e a mantenere il cervello in allenamento. Cambiare inoltre fa aumentare la propria autostima e trasmette un senso di fiducia e positività. E le circostanze in cui è opportuno farlo, secondo gli esperti, sono quelle che portano maggiormente a fermarsi per riflettere se quello che si fa e’ giusto o sbagliato, magari in seguito a un malcontento che si vive in ambito lavorativo o nella sfera privata, oltre che per quel senso di inadeguatezza che colpisce parecchie persone quando non trovano piu’ gratificante quello fanno o vivono.

Lascia un commento

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cambia vita: le dieci regole del “Changing”