Autunno, la stagione dell’anima

Più che una stagione, uno stato d’animo che fa riflettere, crescere, rinascere

I colori dell’autunno sono quelli intensi, che ti entrano nel cuore e nell’anima.

Questa per molti è la più bella delle stagioni, il paesaggio che cambia e si trasforma influenza l’anima che come le foglie si colora di oro, di bronzo e di rame.

Quello che accade in autunno è magico e a tratti inspiegabile. Non si tratta soltanto del più grande cambiamento che la natura si prepara ad affrontare e che quindi è percettibile ai nostri occhi.

Inspiegabilmente questa morte apparente che prepara la rinascita, di cui la natura è protagonista, è strettamente correlata al corpo e alla mente umana. Anche per noi infatti, questa stagione rappresenta un punto importante per la nostra evoluzione interiore.

Al contrario della primavera, che porta con se una rinascita frizzante e leggera, l’autunno invita alla riflessione, al bilancio delle nostre azioni, al raccolto e alla cura dei semi per il futuro.

È questo il momento per tirare le somme di ciò che siamo stati e di chi vorremmo essere. Prendere in considerazione tutto quello che abbiamo fatto e ciò che vorremmo fare il prossimo anno.

Siamo anime, strettamente correlate all’universo intero e come le stagioni cambiamo, ci evolviamo. La natura, se sappiamo ascoltarla, gioca un ruolo fondamentale nelle nostre vite, diventa maestra e ci insegna l’arte del cambiamento.

Seguendola, il nostro sguardo si perde su tutto ciò che abbiamo lasciato alle spalle, con tristezza e malinconia apparente che in realtà nascondono il vero tesoro dell’autunno: l’esperienza.

In questa stagione impariamo dagli alberi il vero cambiamento. Come le foglie, lasciamo andare dolcemente ciò che non serve più, concentriamo le nostre energie verso l’interno in una morte apparente, consapevoli però nell’attesa di una nuova rinascita.

Le energie dell’autunno sono molto forti, imparare ad accoglierle e a fluire con esse ci aiuterà a rinforzarci e a diventare più solidi, esattamente come gli alberi, per poi rinascere in primavera.

Se infatti la stagione dell’amore ci invita a partorire nuovi progetti e raccontarli al mondo, l’autunno ci invita a interiorizzarli, a rinascere dentro per poi rinascere fuori.

Più di ogni altra stagione l’autunno ci insegna a morire un po’, per noi rinascere più belli e forti di prima, con consapevolezza e gratitudine.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Autunno, la stagione dell’anima