Attenti a quei due social network!

Due vip come Demi Moore e Ashton Kutcher sono veri habitué di Twitter: nelle stringhe da 140 caratteri raccontano ogni istante della loro vita allegando foto e video.
Altri 175 milioni di utenti impazziscono invece per Facebook, il social network più famoso del pianeta, che "ti connette con le persone della tua vita".
Attenzione, però: va tutto bene finché l’uso di questi social network non arriva a influenzare la vostra salute e, soprattutto, quella della coppia!
Oltre alla Fad (Facebook Addiction Disorder), che porta alcune persone a passare giornate intere online, potrebbe scatenarsi pericolosamente la gelosia "virtuale": la cronaca ha già raccontato storie di coppie scoppiate perché uno dei due si è isolato nel mondo online, o perché i mille contatti virtuali del partner hanno provocato una furia omicida nel partner.
Casi limite, d’accordo, ma tra follia e normalità corre a volte una sottile linea rossa…
Basta a volte solo definirsi "single" per mettere in crisi un rapporto.
C’è una via d’uscita per tutelare la coppia? "Personalmente, non credo ci siano risposte concrete, forse l’alternativa per non deludere il partner è crearsi una dimensione parallela fatta di doppie password, di doppie sim, di nomi falsi su Facebook. Ma, alla lunga, si lascia sempre una traccia e prima o poi si commette uno sbaglio.
Meglio parlarne con il partner e chiarire i propri limiti, Facebook non deve diventare un’alternativa virtuale al rapporto.

Facebook: cosa dicono gli psicologi?
"Perché hai aggiunto quell’amico?","Perché le hai risposto?","Con chi stai chattando?": se vi aggredite in questo modo, secondo gli esperti dietro il rapporto si nascondono fragilità e sfiducia. Indietro tutta, fermatevi e comunicate! Una coppia stabile definisce i propri spazi con confini e regole chiare.

Ecco i consigli per "difendersi" dai social network
– Facebook va usato con consapevolezza, e non per sfuggire ai disagi del nostro quotidiano e per riempire la solitudine.
– In coppia evitate di controllare le attività online del partner assumendo un atteggiamento indagatore o allusivo.
– Concordate regole e confini precisi sull’accesso ai rispettivi profili sul social-network.
– Evitate di sovraccaricare di significato il contenuto di sms, email o interventi sulla bacheca del partner.

Tratto da: "Felici e conviventi", Morellini Editore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Attenti a quei due social network!