Dovremmo fare nostra l’arte di non pensare

Non pensare è un'arte. Un lusso che dobbiamo concederci per vivere al pieno le meraviglie della vita mentre questa si svolge

La vita è complicata è vero, ma noi siamo delle abili mestieranti se pensiamo a quanto facilmente riusciamo ingarbugliare i nodi della sua grande matassa. E forse è vero che non è tutta colpa nostra, ma lo è anche e soprattutto della società in cui viviamo che ci bombarda di informazioni, da quelle più futili a quelle essenziali, trasportando la nostra mente in un continuo girovagare che non si ferma mai.

Così lo facciamo. Pensiamo a ogni ora del giorno e della notte compromettendo anche il nostro stesso benessere. Lo facciamo anche quando dovremmo dormire o riposarci, quando dovremmo semplicemente rilassarci da sole, o in compagnia delle persone che amiamo. Quando dovremmo goderci il presente, salvo poi esaurire letteralmente tutte le nostre risorse celebrali perché siamo stanche, anche solo di pensare.

E se smettessimo di farlo ogni tanto? Se smettessimo di immergerci e perderci nei pensieri più ingarbugliati per concedendoci il lusso del niente?

Ci hanno insegnato sin da bambine che per riuscire in qualsiasi cosa dovevamo utilizzare la testa, del resto dalla loro parte avevano i grandi filosofi da prendere come esempio. Noi, dalla nostra, abbiamo imparato invece che seguire i nostri pensieri, piuttosto che il cuore e l’istinto ci ha salvate da delusioni e cuori infranti.

Quello che invece nessuno ci ha mai insegnato è l’arte di non pensare. Che badate bene, non è un vito ad abbandonare per sempre il raziocinio che è richiesto in tante occasioni, quanto più di svuotare la mente e portarlo a uno stato di estrema rilassatezza.

Un’azione, questa, che ci permette di disconnetterci da tutto il resto. Di allontanare ogni pensiero, di vivere il presente e goderlo semplicemente per quello che è. Un’arte che richiede pazienza e anche molta pratica – come ci insegna la meditazione – ma che può dare i suoi grandiosi risultati nel breve e nel lungo termine. Perché è non pensando che possiamo percepire quella sensazione di pace assoluta, la stessa che ci permette di allontanarci da tutto e tutti e di tornare a pensare con più consapevolezza.

Ma soprattutto, l’arte di non pensare ci permette di vivere a pieno le meraviglie della vita nel presente, mentre questa si svolge.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dovremmo fare nostra l’arte di non pensare