Imparare dalle api, i simboli dell’eterna rinascita

Possiamo prendere esempio dalle api e come loro lavorare su noi stesse per il raggiungimento degli obiettivi e la realizzazione dei sogni straordinari

Il mondo che ci circonda, e tutte le creature che lo popolano, possono essere una fonte di grande ispirazione per noi. Lo sono dal momento in cui impariamo a guardare le cose da un’altra prospettiva, attraverso il suo significato più profondo, andando oltre la semplice osservazione che, troppo spesso, alla sola apparenza di ferma.

Gli animali, per esempio, possono trasformarsi in veri e propri esempi di virtù, come il cavallo che inneggia alla libertà o il calicanto, il fiore che ha la capacità di fiorire d’inverno. E poi c’è l’ape, uno degli insetti più preziosi dell’universo intero e della nostra stessa vita, lo stesso che nasconde una simbologia potente e antichissima.

Operose, laboriose e meticolose: il frutto del duro lavoro delle api assume un significato elevato che affonda le radici nei secoli. La popolazione celtica, così come quella germanica e greca, attraverso il miele creavano l’ambrosia, una bevanda considerata sacra per l’intera comunità.

La Gran Bretagna credeva che le api fossero gli uccelli di Dio mentre gli antichi Egizi queste creature erano sacre, perché capaci di portare in vita l’anima di un defunto. Secondo la leggenda, questi insetti, erano nati dalle lacrime di Ra. Per il cristianesimo, invece, nacquero da quelle di Cristo.

Nella cultura greca e romana, le sacerdotesse di Eleusi erano chiamate le Api, mentre un’altra leggenda legata a Zeus vuole che il dio dell’Olimpo fu nutrito con il miele quando era solo un fanciullo. Così, secolo dopo secolo, nell’immaginario comune l’ape è diventata l’emblema dell’eterna rinascita. Proprio loro che sembrano sparire durante i mesi invernali per ritornare in primavera.

Ma è anche l’instancabile lavoratrice, quella laboriosa, la stessa che con la sua produttività nutre l’intero cosmo. È da sempre considerata una consigliera preziosa in grado di dispensare saggezza. La storia vuole che uno stormo di api si poggiò proprio sulla bocca del grande filosofo e pensatore Platone e sono ancora loro le protagoniste della vita di Santo Ambrogio.

Sognare le api, oggi, è considerato di buon auspicio. Secondo la tradizione popolare, infatti, queste rappresentano la realizzazione di se stessei e quando appaiono in sonno portano buone notizie, quelle legate al raggiungimento di sogni e obiettivi che si realizzano grazie alla capacità creativa e alla forza di questi insetti.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Imparare dalle api, i simboli dell’eterna rinascita