Dieci uomini per cui non vale la pena perdere la testa

Aprite gli occhi, care ragazze, e state alla larga da questi tipi. Perché vi spezzeranno il cuore e saranno fonte di inutili guai

Noi donne siamo testarde, si sa. Lo siamo a tal punto che se ci fissiamo con un tipo, nonostante abbia un cartello rosso catarifrangente con scritto “stammi alla larga“, non vogliamo saperne di lasciarlo perdere. Ma la realtà è un’altra: esistono tipologie di maschi che sarebbe meglio evitare come la peste, perché con loro non si potrà mai far funzionare una storia d’amore. In amore bisogna imparare dagli errori. Ecco quindi una lista di dieci tipi per cui non vale la pena perdere la testa:

1. L’impotente. Attenzione: non stiamo parlando di un uomo che a un certo punto della sua vita ha – poverino – dei problemi. Parliamo del classico tipo che ha questo problema da tempo ma non lo affronta. Alla prima defaillance con voi esordirà dicendo: «Non mi era mai capitato prima». Vi chiederete se siete voi ad avere qualcosa che non va. No, care ragazze, non è così.

2. Lo scapolo impenitente. Non ne vuole sapere di legarsi a qualcuno. Vede il rapporto di coppia come una prigione. E lui l’imprendibile Arsenio Lupin.

3. Il puttaniere. Scusate la volgarità, ma è proprio così. Potremmo chiamarlo “latin lover”, ma il concetto resta sempre lo stesso. In alcuni casi ha una fidanzata cornuta di facciata o peggio ancora una moglie e dei figli. Non gliene sfugge nessuna. E no, non la lascerà per voi

4. Mr Sono (sempre) stanco. Non ha mai voglia di fare niente. Non gli piace uscire perché non ama fare tardi. Non gli piace andare a ballare perché gli dà fastidio la musica troppo alta. Non va ai concerti perché lo infastidisce la folla. Non va al mare perché non gradisce stare al sole. E non va in montagna perché a scarpinare si fa troppa fatica. Il suo sport preferito è dormire sul divano! Cielo, che noia mortale. Lasciatelo davanti alla tv a fare la muffa e scappate via.

5. Il figlio unico di madre vedova accentratrice. La mamma è sempre la mamma, per carità: su questo non si discute, ma la sua non ha mai voluto recidere il cordone ombelicale.

6. L’analfabeta affettivo. Incapace di gestire i sentimenti (ma probabilmente molto bravo a letto). Della serie: “i sentimenti, questi sconosciuti”. Lasciatelo perdere perché è incapace di amare. È un narciso che ama solo se stesso.

7. Lo psicopatico. Ti farà sentire insicura e sbagliata. Ti farà della violenza psicologica. Minerà le tue certezze e ti ridurrà a uno straccio. Ma appena tu accennerai ad aprire gli occhi si maschererà da dolce fidanzato affettuoso, per poi tornare a essere quello che è in realtà: uno stronzo. Scappa da lui.

8. Il violento. Chi alza le mani una volta tornerà a rifarlo. Non permetterglielo: lascialo perdere, è meglio per te. Merita di rimanere da solo.

9. Il tossico (nella stessa categoria troviamo l’alcolizzato e il giocatore d’azzardo). Non c’è bisogno di dire altro. Scappa a gambe levate.

10. Il nullafacente. Ogni scusa è buona per non darsi da fare. Ti chiederà dei soldi in prestito, e tu (stupida che non sei altro) glieli darai, perché sei pazza di lui. Bene, sappi che non li rivedrai mai più. Lo aiuterai a trovarsi un lavoro, ma lui inventerà delle scuse. Senza nemmeno che te ne accorga te lo ritroverai a casa tua, con armi e bagagli al seguito. È questo che vuoi? Scommettiamo di no.

Dieci uomini per cui non vale la pena perdere la testa