Lo sapevi che i cani…?

Sui cani c'è un mondo di cose da scoprire. Eccone alcune.

I Cani Ringhiano per Avvertimento

Sentire un cane che ringhia non è piacevole, mette a disagio. Eppure nella sua sgradevolezza, il ringhio dovrebbe essere apprezzato perchè è un avvertimento. Ringhiando il cane segnala che qualcosa lo infastisce e se la situazione non cambia, potrebbe agire. Un problema dell’avvertimento sonoro (il ringhio) è che non è necessariamente clamoroso e può precedere l’azione di pochissimo per cui uno rischia comunque di essere sorpreso. Per capire lo stato d’animo dei cani è fondamentale non solo sentire i suoni che emettono ma anche osservarli nel loro complesso, la postura, la posizione delle orecchie, degli occhi, delle zampe, della coda se rilassata o rigida, il corpo se è rilassato o rigido, lo sguardo, etc. etc. etc. oltre a considerare il contesto in cui si trovano.

I Cani Sentono il Campo Magnetico Terrestre

Una scoperta di qualche anno fa ha svelato che la posizione che i cani prendono per produrre non è casuale (come nulla di quello che fanno, d’altronde), è influenzata dal campo magnetico terrestre. Gli studiosi hanno scoperto che i cani preferiscono depositare allineandosi all’asse nord-sud. Non solo. Secondo una recente scoperta, i cani sentono il campo magnetico terrestre e lo usano come compasso per orientarsi nello spazio. Secondo gli scienziati si affidano a questo loro senso (che hanno anche altri animali tra cui i delfini) per tornare a casa o ritrovare il punto da cui sono partiti dopo essersi allontanati anche per Km.

I Cani Si Stancano e Hanno Bisogno di Riposare

E’ curioso ma generalmente si pensa ai cani come a pile autoricaricabili, oggetti dall’energia infinita ed inesauribile. Non è così. Non solo i cani si stancano ma hanno anche bisogno di adeguato riposo per ristorare la mente ed il corpo. I cani hanno bisogno di stancarsi il giusto, con attività che impegnano correttamente la mente e il corpo, hanno bisogno di interrompere le attività al momento giusto e hanno bisogno di riposarsi adeguatamente. E’ importante ricordare che anche i cani come gli umani hanno il ‘non ne posso più’, che ha gli stessi effetti che ha sugli umani, tra cui la reattività. A volte capita che il cane reagisca in modo apparente folle ad un nonnulla. Non è impazzito, può essere semplicemente che sia troppo stanco e abbia superato il suo limite. Ha bisogno di riposarsi.

I Cani Non Hanno Sempre Voglia di Stare Fuori

Si tende a fare l’associazione cani = uscita = il bravo proprietario di cane porta fuori il suo animale. Così vuole la conoscenza popolare che si tramanda sui quadrupedi e chi vuole trattare bene il suo cane si adegua ed esce, tanto. La realtà dei cani è più raffinata. I cani hanno bisogno di fare attività che impegnino adeguatamente il loro fisico e la loro mente ma tanto quanto gli umani, non hanno sempre voglia di uscire (possono essere stanchi, nervosi, avere avuto cattivi sogni, avere mal di testa, etc. etc.) nè hanno sempre voglia di stare fuori a lungo. A volte hanno voglia di stare a casa, rilassati e tranquilli e le uscite forzate sono fonte di stress, e spesso cattivi comportamenti. E’ importante osservarli per capire come si sentono così da dare loro quello di cui hanno effettivamente bisogno in quel momento.

I Cani Imitano gli Umani

Uno dei più comuni falsi miti sui cani è che il loro voler salire sul letto degli umani o sul divano sia un segno di dominanza (e come tale da reprimere con la dovuta durezza). Non è così. Uno dei motivi per cui i cani vogliono salire sul letto (o sul divano) è che è comodo e i cani apprezzano le comodità; un altro è per stare vicino ai loro umani e un altro ancora è perchè vedono gli umani farlo, e li imitano. Il ragionamento è qualcosa sulle linee di ‘Lo fanno gli umani, parrebbero stare bene, lo faccio anche io’. Tanti comportamenti dei cani sono riconducibili ad imitazione degli umani.

Per i Cani la Solitudine non è Naturale

Vivi senza essere vivi, così una educatrice descrive lo stato dei tantissimi, troppi, cani lasciati regolarmente da soli per ore, ore e ore. I cani non devono essere lasciati da soli a lungo. Non è una questione di gentilismo, di buonismo o di fanatismo, si tratta di rispetto. La questione è duplice: da un lato, per i cani stare da soli è innaturale; da un altro, da soli, per ore e ore, senza stimoli, senza niente e nessuno (immaginiamo una persona chiusa da sola per ore e ore in un posto senza televisione, radio, giornali, tablet, telefono, penne, quaderni, libri, riviste, giochi, etc. etc.) è come se fossero morti, senza esserlo. Terribile. Non c’è ‘Si deve abituare‘, ‘Meglio solo che al canile‘ che tenga. Lasciare i cani da soli per ore e ore è una forma di maltrattamento.

Per i Cani, i loro Umani Sono Come i Genitori per i Bambini

E’ scientificamente provato che il legame che si forma tra cani e proprietari è comparabile a quello tra genitori e figli. Basta questo per capire come siano enormi le responsabilità dei proprietari nei confronti dei loro cani. Giusto per citarne qualcuna: guida, amore, rispetto, sostegno, educazione, porto sicuro, safe heaven, conforto, sicurezza, comprensione, comunicazione, pazienza, flessibilità, diritti e doveri. Non c’è, scientificamente, eticamente e moralmente posto per metodi e strumenti di abuso (la ‘tecnica’, come amano chiamarli li adepti) nella relazione con il cane.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lo sapevi che i cani…?