Annusare è molto importante per i cani e bisogna lasciarglielo fare

Molto diffuso è tirare via il cane che sta annusando perchè rallenta il cammino e fa perdere tempo. E' un vero errore.

Un tartufo speciale

Il pattern della punta del naso dei cani, quello che chiamiamo affettuosamente tartufo, è unico per ogni cane tanto da essere considerato un marker biometrico, come sono le impronte digitali per gli umani.

Un senso prodigioso

L’olfatto è il senso principale dei cani e ha un funzionamento molto articolato e complesso. I cani hanno centinaia di milioni di ricettori olfattivi (noi umani ne abbiamo tra i 5 e i 10 milioni), si stima che il 30% del loro cervello sia dedicato all’analisi e interpretazione degli odori (circa 40 volte più grande di quella degli umani) e, tra le tante cose, sono in grado di sentire ed identificare più odori diversi contemporaneamente. Per dare un termine di paragone: si ritiene che l’olfatto dei cani sia tra le 10.000 e le 100.000 volte più potente di quello umano.

Un numero solo che dice tantissimo

Una misura della potenza dell’olfatto dei cani è sono in grado di percepire un cucchiaino di zucchero sciolto in una quantità di acqua pari a quella contenuta in due piscine olimpioniche.

A cosa serve l’olfatto

‘Che domanda inutile!’ potrebbe essere tentato di commentare qualcuno, ‘Serve per sentire gli odori‘. Indubbiamente, ma  ci sono almeno tre questioni che ne derivano, tutte egualmente importanti. La prima, perchè annusare è importante per i cani, la seconda quali odori sentono; la terza, se annusare è impegnativo per i cani.

Perchè annusare è importante per i cani

Annusare serve ai cani per conoscere il mondo: annusando per terra e per aria conoscono e si familiarizzano con l’ambiente in cui si muovono, si tengono aggiornati su cosa è successo e si informano su chi è passato;  annusando gli altri cani raccolgono informazioni su di loro, se sono femmine o maschi, se sono in salute o hanno qualche problema, cosa hanno mangiato, e anche il loro stato d’animo.

Una misura dell’importanza dell’attività olfattiva per i cani

Annusare è così importante per i cani che per chi non può farlo – e la ragione più comune sono i proprietari che non li mettono in condizione o impediscono loro di usare l’olfatto – si parla addirittura di deprivazione sensoriale.

Quali odori sentono i cani

Ad ora non si sa con precisione gli odori che sentono i cani ma il loro olfatto è talmente prodigioso che, tra le tantissime cose, capiscono lo stato d’animo delle persone dall’odore e sentono l’odore della paura, sono impegnati in attività di protezione civile e polizia, ad esempio nella ricerca di persone, individuazione di esplosivi, droga e denaro e sono impegnati anche in campo medico: con il loro olfatto riescono, tra l’altro, ad individuare tumori, sentire variazioni nella glicemia di persone con diabete e anticipare crisi epilettiche.

Il ruolo dell’olfatto in una vita soddisfacente

I cani sono fatti, come gli umani, di fisico e di mente e hanno bisogno di vivere una vita in cui impegnano sia il fisico sia la mente; in questa vita annusare ha un ruolo centrale: annusare per i cani infatti è un importante impegno mentale. Annusare è così impegnativo da essere molto stancante, addirittura più di certe attività fisiche.

Poco annusare, tanti problemi

I cani hanno senso di se e delle loro capacità e, come abbiamo visto prima, per stare bene hanno bisogno di una vita ricca di stimoli sia fisici sia mentali e in questa vita la attività olfattiva occupa un ruolo centrale. I cani che non possono usare l’olfatto – e la ragione più comune sono i proprietari che non li mettono in condizione di farlo o impediscono loro di usarlo – hanno problemi e sviluppano problemi comportamentali anche molto seri. Ci sono situazioni in cui la rieducazione comportamentale del cane comprende attività olfattive.

L’importanza delle uscite, delle buone uscite

Il modo più immediato per unire attività fisica e attività mentale sono le uscite. Il punto delle uscite è che non sono tutte uguali, ci sono uscite buone e uscite non buone, e queste ultime ovviamente non vanno bene. Quelle buone sono centrate sul cane e sulle sue esigenze, assecondano i suoi gusti e le sue esigenze, i suoi tempi e i suoi ritmi, e lasciano che usi il suo olfatto con i tempi che prende e la flessibilità che richiede agli umani. Non c’è spazio per collari che strozzano, guinzagli tenuto strettissimi che addirittura impediscono di muovere la testa, strattonate, sgridate, irritazione, etc. etc.

Attività olfattive

Oltre alle uscite, ci sono attività ad hoc dedicate ad impegnare l’olfatto dei cani, in primis il nose-working

Olfatto e memoria

L’olfatto ha un ruolo anche nella memoria dei cani:  come gli umani, infatti, hanno memoria olfattiva.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Annusare è molto importante per i cani e bisogna lasciarglielo fare