Alcune cose straordinarie che fanno i cani

I cani sono molto più speciali di quello che si pensa e hanno capacità che vanno oltre l'immaginazione

Foto di Lauretana Satta

I cani sono molto più speciali di quello che si pensa e hanno capacità che vanno oltre l’immaginazione. Eccone alcune:

La comunicazione

La comunicazione dei cani è articolata e complessa e ha dello straordinario: la lunga convivenza con gli umani ha generato cambiamento nelle loro capacità comunicative tanto che usano con i loro proprietari forme di comunicazione umane. Ad esempio, capiscono quando i segnali umani hanno un intento comunicativo, leggono le espressioni del viso degli umani e riconoscono le emozioni e gli stati d’animo che riflettono e alle diverse emozioni e ai diversi stati d’animo rispondono diversamente; distinguono il riso dal pianto e per il pianto si preoccupano.

Hanno il riferimento sociale

Come i bambini con i loro genitori, i cani con i loro proprietari hanno il social referencingil riferimento sociale – ossia quel processo per cui il caregiver (genitore/proprietario) è usato come referente emotivo in situazioni ambigue e le sue espressioni sono usate per stabilire come comportarsi nei confronti di persone, situazioni ed oggetti.

Un olfatto prodigioso

L’olfatto dei cani è prodigioso. Alcuni dati:

  • Circa il 30% del cervello dei cani è dedicato al lavoro di analisi e interpretazione degli odori; la parte del loro cercello dedicata al lavoro olfattivo è circa 40 volte più grande di quella degli umani
  • I cani hanno centinaia di milioni di ricettori olfattivi (gli umani ne hanno 5-10 milioni)
  • I cani sentono contemporaneamente un ampio numero di odori distinguendoli uno dall’altro
  • I cani respirano e annusano separatamente (gli umani invece annusano e respirano tramite lo stesso passaggio dell’aria nel naso)
  • Il naso umido aiuta i cani ad annusare meglio perchè cattura le particelle degli odori che poi sono leccati e assaggiati con la bocca
  • I bloodhound sono la razza di cane con il maggior numero di ricettori olfattivi (circa 300 milioni) e sono straordinari nel seguire le piste perchè le loro orecchie che strusciano per terra creano un corridoio odoroso accanto al naso.

Cosa sentono dall’odore

L’olfatto dei cani è un prodigio sensoriale che serve loro per conoscere il mondo in cui si muovono perchè fornisce informazioni sull’ambiente e gli individui che lo vivono. Tra le tantissime cose, in base all’odore i cani sentono i cambi ormonali associati ai diversi stati emotivi, percepiscono come si sentono le persone e ne riconoscono lo stato emotivo (che ne influenza i comportamenti e l’attività cardiaca); in base all’odore, distinguono i cambi metabolici dei loro proprietari; associano l’odore degli umani ad esperienze precedenti che hanno avuto con loro; distinguono due gemelli identici che vivono nello stesso posto in base al loro odore; rilevano i VOC – composti organici volatili – molecole gassose che emette anche il corpo umano e i cui cambiamenti possono essere caratteristici di specifiche malattie – con l’olfatto i cani rilevano tra gli altri alcuni tumori, sentono i cambi di glicemia nelle persone che soffrono di diabete e anticipano le crisi epilettiche.

Capiscono le parole

Un aspetto totalmente sottovalutato di come sono straordinari i cani è la loro naturalezza con il nostro parlare. I cani non parlano eppure capiscono quando parliamo loro – secondo alcuni studi arrivano a capire fino a 200 parole – e sanno distinguere gli oggetti in base al nome.

Rilevano le radiazioni termiche

E’ stato scoperto che il naso dei cani, oltre allo straordinario olfatto, ha la capacità di rilevare oggetti che emettono radiazioni termiche deboli; una parte specifica del loro cervello è attivata da questa radiazione a infrarossi.

Sanno ingannare

I cani hanno la teoria della mente – la capacità di rendersi conto che gli altri possono avere punti di vista e processi mentali diversi dai propri (è una capacità che gli umani sviluppano verso i 4-5 anni). Recenti studi hanno determinato che i cani si rendono conto che altri individui (compresi gli umani) hanno punti di vista diversi dai loro, il che vuol dire anche che capiscono le intenzioni di chi hanno davanti e capendo che altri hanno una mente, punti di vista ed intenzioni, possono manipolarli e ingannarli.