6 perché la vita è migliore con il cane

Ci sono tanti motivi per cui avere il cane rende la vita molto migliore

Trattare bene i cani è veramente impegnativo ma i benefici che occuparsi di loro porta nelle nostre vite sono incalcolabili e valgono ogni sforzo.

Eccone 6 (l’ordine è casuale):

Una esperienza affettiva unica

I cani sono allo stesso tempo figli, amici, compagni di vita, sono dipendenti e causano dipendenza, anche da grandi sono piccoli, sono innocenti e senza malizia, non criticano e non giudicano, non danno consigli non richiesti, ma offrono se stessi. Quando siamo tristi sono capaci di tirarci su, con la loro presenza non ci fanno sentire soli, quando serve ci dicono ‘ci sono io qui per te, non ti preoccupare, andrà tutto bene‘. Da loro accettiamo cose che non tollereremmo da figli o dolci metà umane, per loro facciamo cose che non faremmo per gli amori bipedi ed è scientificamente provato che quando ci lasciano, soffriamo più di quando muore un parente. Schopenauer pare abbia detto che chi non ha mai avuto un cane non sa cosa voglia dire essere amato. Io non credo sia corretto, non si può e non si deve svilire l’amore della metà umana, dei figli, dei genitori, dei nonni, degli amici. Ma è vero che la relazione che si ha con il cane è straordinaria e unica e chi non ne ha mai avuto uno non può sapere cosa si prova.

Si sta meglio mentalmente e fisicamente

E’ scientificamente provato che basta la presenza di un cane in una stanza per ridurre il livello di stress nei presenti, se poi lo si accarezza (ma basta anche guardarlo/a) perchè, tra gli altri, migliori la pressione sanguigna, si rilassino i muscoli, si regolarizzi il respiro, rallenti il battito cardiaco, si alzino i livelli di dopamina, aumenti il livello delle beta-endorfine, aumenti il livello d feniletilamina. In poche parole, è scientificamente provato che i cani fanno bene al corpo e alla mente degli umani.

Portano in una dimensione diversa

I cani sono innocenti, non hanno malizia, sono sinceri, non hanno secondi fini, sono contenti anche per le cose più piccole, sono divertenti, sono spiritosi (ebbene sì, i cani hanno anche senso dell’umorismo), ci festeggiano come nessun altro quando ci rivedono anche dopo poco, hanno un entusiasmo contagioso, hanno bisogno di essere accuditi (ognuno secondo il suo carattere e la sua natura), hanno bisogno che si giochi con loro, comunicano in modo diverso da noi, hanno i loro tempi, etc. etc.. In poche parole, occuparsi del proprio cane porta nel loro mondo e permette di distrarre l’attenzione, in modo positivo, almeno per un po’, da quello degli umani.

Si fa attività fisica

Per stare bene i cani hanno bisogno anche di una vita in cui il loro fisico e la loro mente siano adeguatamente stimolati. Le uscite ben condotte servono magnificamente questo scopo. A beneficiarne non sono solo i cani, ovviamente; gli umani accompagnatori stanno nel verde, fanno movimento, prendono aria fresca e sole (e caldo e pioggia e freddo e vento e neve e umido….), si mantengono attivi, stimolano il metabolismo, bruciano calorie e irrobustiscono il fisico. Un rapido calcolo dei passi e dei Km camminati grazie al quadrupede (ci sono app comodissime che si scaricano sul telefono) stupirà (Oban ed io ad esempio camminiamo più di 300km al mese, se non dovessi portare lui non li farei, ma nemmeno la metà, nemmeno 1/3 e il girovita sarebbe sicuramente più abbondante :) ).

Si vive più a lungo e più in salute

E’ scientificamente provato che chi ha il cane vive più a lungo e in migliore salute di chi non lo ha. I benefici sono sia fisici sia mentali. Una recente ricerca svedese su più di 3 milioni di persone, condotta nell’arco di 12 anni, ha rilevato ad esempio che avere il cane è associato ad un minor rischio di soffrire di malattie cardiovascolari e ad un ridotto rischio di morte.

Occuparsi del cane rilassa

Posto che ogni cane, secondo le esigenze dettate dalle caratteristiche del suo manto, ha bisogno di essere spazzolato ci sono cani che amano essere accuditi e altri che non apprezzano [per quanto possa sembrare incredibile non è la lunghezza a dettare quanta cura ha bisogno un manto di cane. Sempre per parlare della nostra esperienza, Oban è un collie a pelo lungo, ha quindi una pelliccia importante (che non spela e non odora) che per stare in ordine però ha bisogno appena di una spazzolato di 40-45 minuti una volta alla settimana)]. Un cane che ama essere accudito è una fortuna. Spazzolarlo/a fa sentire bene, rilassa, rafforza la relazione, trasmette affetto (dall’umano al cane e dal cane all’umano), fa sentire vicini e quei pochi o tanti minuti dedicati al cane e al suo manto sono momenti di pace e serenità nel turbinio delle nostre vite.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

6 perché la vita è migliore con il cane