Ti racconto perché è proprio bello essere un cane

Amore puro, ironia e leggerezza: mettiamoci nei panni di un cane che ci racconta perché bello essere...se stesso

Io sono quello che è passato alla storia come il miglior amico degli umani (in realtà si direbbe il miglior amico dell’uomo, ma è proprio ingiusto nei confronti delle donne per cui io dico gli umani, comprende tutti): sono il cane. Tanti mi conoscono personalmente, tanti hanno una opinione di me senza conoscermi.

Di come sono davvero vi ho raccontato qualche tempo fa. Oggi vorrei raccontarvi di perché è proprio bello essere un cane. Mica è scontato, sapete? Basti pensare che per dire che una cosa è fatta male si dice che è fatta da cani, che per dire che si soffre molto si dice che si soffre da cani e che per dire che uno è proprio tanto solo si dice che è solo come un cane.

Io però parto ottimista. Nasco pensando che il mondo è bello e le persone sono buone. Se poi scopro che non è così, beh cambio idea (lo farebbe chiunque, penso) ma per ora non l’ho cambiata. Tornando a noi, dunque, volevo raccontarvi perché sono contento di essere nato cane. Ci sono tanti motivi!

L’amore degli umani

Voi umani dominate il mondo e io sono, da millenni, il vostro miglior amico in forma animale. Non è roba da poco, mi sento di dire. L’amore che ci lega, me e voi, è reciproco. Io amo voi e voi amate me. È bellissimo. Grazie a voi sono accudito, sono coccolato, sono nutrito, sono curato, e grazie a voi ho proprio il senso della famiglia. È proprio bello essere parte di una famiglia che ti vuole bene.

L’olfatto straordinario

Un altro motivo per cui sono contento di essere nato cane è che ho un olfatto strepitoso. Mi direte: che ci fai? Vi rispondo che non ne avete idea, letteralmente non ne avete idea. Voi avete circa il 2% dei recettori olfattivi che ho io. Con il mio naso riesco a sentire le cose più incredibili. Per darvi una idea, se mettete un cucchiaino di zucchero in una piscina olimpionica io me ne accorgo.

Il mio olfatto è così stupendo che mi basta uscire dalla porta di casa e mettere un po’ il naso per aria per aggiornarmi su quello che è successo dove vivo. Non ho nemmeno bisogno di vedere i miei nemici, li sento nell’aria se sono nei dintorni ed è proprio grazie all’olfatto mi rendo conto del tempo che passa.

E poi dal vostro odore sento di che umore siete, sento la presenza di malattie, sento gli esplosivi e le droghe, e con l’olfatto trovo le persone in difficoltà. E quando lo faccio sono contento, stanco ma contento. A me piace aiutare.

La versatilità

Sono molto versatile e sono contento delle capacità che posso avere. Posso fare cose diversissime: dalla guardia alla conduzione delle pecore, passando dall’aiutare le persone prive di vista e dal sostenere psicologicamente chi soffre di stress post traumatico. Posso anche trovare le bombe, come accennavo prima!

E il bello è che, come gli umani, ho capacità innate ma quando studio e mi applico divento ancora più bravo. Una cosa che mi piace molto è lavorare con e per gli umani che mi apprezzano. Mi da grande grande soddisfazione.

Tante forme e colori

Vogliamo parlare poi delle forme, delle dimensioni e dei colori che posso avere? Tantissimi. Sembra che nel mondo animale non ci sia diversità maggiore che nella mia specie. Posso essere piccolissimo o anche tanto grande. Non grande come una balena, intendiamoci, ma comunque bello grande, forse anche più di un pony.

Posso essere di tantissimi colori diversi, dal beige al nero, dal bianco al grigio, dal blue al multicolor. Il mio manto può essere di tanti tipi diversi, cortissima, media, lunga, morbida, ruvida, liscia, riccia. Insomma, rendo l’idea, con tutti i look che posso avere non ci si annoia un attimo.

L’entusiasmo

Come la famosa scatola di cioccolatini di Forrest Gump in cui non sai mai cosa ti capita, anche io non so come sarà la famiglia umana che mi prende ma posso garantirvelo: con quella giusta la mia vita è proprio uno spettacolo!

Sono attenti a quello di cui ho bisogno, mi portano fuori tanto, mi fanno divertire e incontrare gli amici (se voglio, se invece preferisco stare da solo con i miei umani, sto da solo con i miei umani), mi portano in vacanza, mi danno da mangiare cose super buone, mi coccolano, mi fanno dormire sul letto con loro (sempre se voglio, se non mi va non c’è mica problema).

Si occupano loro di gestire le situazioni che potrebbero mettermi in difficoltà, non mi lasciano solo, mi fanno sentire amato e apprezzato. In poche parole, con la famiglia umana giusta non ho preoccupazioni, ho pensieri solo positivi e posso concentrarmi a mendicare squisitezze come solo io so fare (con grandissima efficacia, mi permetto di aggiungere. Devo ancora conoscere chi sa resistermi quando lo guardo con gli occhioni affamati). Posso solo dire, non potrei chiedere di più.

La gioia di rotolare

Un altro motivo per cui sono proprio contento di essere un cane è che mi rotolo in cose profumatissime. Ognuno di noi ha le sue preferite, c’è chi ama le produzioni degli animali selvatici, chi i resti di animali che sono andati in Paradiso, chi il fango, etc. È troppo bello! Avrei tanto ancora da dire ma mi fermo. Non vorrei abusare del vostro tempo.

A presto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ti racconto perché è proprio bello essere un cane