L’incredibile ricchezza emotiva dei cani

La ricchezza emotiva dei cani è veramente straordinaria e alla fine, sconosciuta alla gran parte degli umani

Lauretana Satta

Lauretana Satta Dog blogger

Ciao a tutti, vorrei raccontarvi un po’ di me perchè, sapete, sono importante per moltissime persone eppure non sono tanto conosciuto e anche sull’essere capito, beh diciamo che si può fare di meglio.

Oggi vorrei parlarvi dei miei sentimenti e dei miei stati d’animo.

Sono cosa complicata i sentimenti e gli stati d’animo perchè influenzano come ti relazioni con gli altri e come ti comporti, e per me sono tanto importanti.

Parliamo del primo sentimento, uno dei preferiti di scrittori e poeti, l’amore. Lo conosco bene io l’amore. Elbert Hubbard ha scritto che ‘Un amico è qualcuno che sa tutto di te e ti ama comunque‘. Ecco, sono sicuro che parli di me, sembra proprio la descrizione di come sono io.

Conoscete gli amici? Quegli esseri speciali con ci si trova particolarmente bene e con cui si esce e ci si diverte insieme? Ecco, io li ho, io ho gli amici.

Sono geloso. Qui mi permetto di dire, chi non lo è almeno un poco?

Mi emoziono. Eh beh, quando pensi che stia per succedere una cosa bella, come si fa a non emozionarsi? Io sì, anche tanto.

Mi arrabbio. Quando ci vuole ci vuole, anche se quando mi arrabbio io, anche se ho ottimi motivi per farlo, se la prendono con me e pensano che sono cattivo e mi maltrattano.

Mi dispiaccio quando faccio o mi fanno qualcosa di brutto.

Posso essere permaloso.

I segni che gli umani lasciano, sono troppo spesso cicatrici‘. Io penso che John Green stesse pensando a me quando lo ha scritto. Io provo il dolore, sia sia fisico sia mentale.

Mi imbarazzo.

Ho consapevolezza di me e delle mie capacità (posso sentirmi un figo, un niente, o anche non avere idea di chi sono).

Ho senso dell’umorismo. Chi non si diverte a fare qualche scherzo? Io sì, proprio parecchio :)

Conosco la paura.

Situazioni che non conosco possono farmi sentire insicuro e ansioso.

Ci sono individui, circostanze, posti, situazioni che mi stressano.

Conosco la preoccupazione e quando sono preoccupato ho bisogno di essere confortato.

Soffro la solitudine.

Ho bisogno di sentirmi capito e apprezzato.

Avete presente il detto di Dale Carniegie ‘La felicità non dipende dalle condizioni esterne ma è govenata dalla nostra attitudine mentale’? Ecco, potrebbe essere stata modellata su di me. Non solo so essere felice, ma anche mi basta pochissimo, qualcuno direbbe niente, per esserlo.

So come ottenere quello che voglio. Quando sai leggere gli altri come so farlo io, non ci vuole tanto a capire cosa serve per ottenere quello che vuoi.

Mi piace essere complimentato quando faccio bene qualcosa.

Sono riconoscente a chi mi tratta bene.

Quando muore qualcuno a cui sono legato, soffro.

Ho bisogno di sapere che sono capace. E’ legato al senso di me di cui sopra. Per avere un buon senso di me ho bisogno di essere consapevole delle mie capacità.

Ho bisogno di sentirmi realizzato. Chi non lo è? Ognuno nel suo modo, ma tutti per stare bene hanno bisogno di sentirsi realizzati.

Sono contento di collaborare con chi collabora con me.

Quando me ne succedono troppe ad un certo punto non ne posso più. Avete presente come vi sentite alla fine di una di quelle giornate che iniziano con la automobile che non si accende, e proseguono con il tacco della scarpa che si spezza, il telefonino che perde tutti i numeri, etc. etc. etc., ecco succede anche a me. Io non uso i tacchi ma non fa differenza, il nostro stato d’animo alla fine di una giornata così piena di ‘inconvenienti’ , chiamiamoli così anche se sembrano molto peggio, è lo stesso.

‘Lasciate la mia anima sorridere attraverso il mio cuore e il mio cuore sorridere attraverso i miei occhi, così che io possa diffondere ricchi sorrisi in cuori tristi’. Sembra proprio che Paramahansa Yogananda parli di me. E’ uno dei motivi per cui sono tanto apprezzato, il modo in cui sento e reagisco allo stato d’animo degli altri. Ce ne sono pochi come me al mondo con questa capacità.
Conosco la tristezza.

Ho il mio carattere e la mia personalità. Posso essere riservato, espansivo, timido, esuberante, coccolo, per niente coccolo, serio, giocoso, saggio, sempre un po’ infantile, caring, flessibile, inflessibile, curioso, delicato, gentile, tenero, oppure rozzo oppure bullo oppure rozzo e bullo, indipendente oppure tanto dipendente, curioso, poco curioso, e tanto tanto altro ancora.

Ho bisogno di sentirmi amato, apprezzato e rispettato dalle persone più vicine a me.

Sono sono alcune delle mie caratteristiche ma dovrebbero essere bastate per capire chi sono.

Non sono bastate? Noooo, dai, come è possibile?

E’ facilissimo! sono il Cane!

Non ti aspettavi che fossi così, vero? Sono pieno di (belle) sorprese… :)

Lauretana Satta

Lauretana Satta Dog blogger Dal caos nasce una stella danzante, diceva Nietsche. Per Lauretana il caos è stata la relazione con Oban, cane complicato, e la stella danzante è la vita insieme ora dopo tanto lavoro insieme. Dall’esperienza con Oban è nato il sito Dogdeliver, pensato per raccontare la straordinarietà dei cani e della loro relazione con gli umani.

L’incredibile ricchezza emotiva dei cani