Il corretto programma vaccinale del cane

Vaccinare il cane è un atto d’amore nei suoi confronti e di responsabilità verso noi stessi

Sabrina Romani Medico Veterinario

Le vaccinazioni aiutano a prevenire malattie contagiose, che potrebbero perfino essere fatali per i nostri amici animali. Come succede anche per gli umani, alcune sono obbligatorie e altre facoltative. È fondamentale assicurare al proprio amico a quattro zampe il protocollo vaccinale giusto. Durante i primi giorni di vita, il cucciolo gode solo della protezione fornita dagli anticorpi presenti nel latte materno, protezione che svanisce nel tempo, rendendo il cagnolino vulnerabile alle malattie infettive. Vaccinando il cucciolo correttamente impediremo lo sviluppo di queste infezioni.

In questo podcast la Dottoressa Sabrina, attenendosi alle linee guida della WSAVA (World Small Animal Veterinary Association), ci spiegherà come comportarci. Ricordiamoci anche che la vaccinazione non protegge solo il singolo animale ma fornisce buona immunità anche alla popolazione, minimizzando la possibilità d’insorgenza di epidemie di malattie infettive.

La prima distinzione da fare è quella fra vaccini core e vaccini non core. I vaccini core sono quelli che ogni cane dovrebbe ricevere, indipendentemente dalla localizzazione geografica o dalle circostanze. Proteggono, infatti, da malattie gravi e potenzialmente fatali con distribuzione mondiale. Qualche esempio: Virus del Cimurro, Adenovirus canino, varietà del Parvovirus canino di tipo 2 e Virus della Rabbia. I vaccini non core sono quelli richiesti solo per i cani che, per localizzazione geografica, ambiente locale o stile di vita, sono a rischio di contrarre determinate infezioni.

Per seguire la pillola di Come cani e gatti, “Il programma vaccinale del cane”, clicca e ascolta qui:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il corretto programma vaccinale del cane