I cani ci seguono ovunque, perchè lo fanno?

C'è poco da fare, anche se ci spostiamo di pochi metri i cani ci seguono ovunque: qual è la ragione di questo comportamento?

Immaginiamo la scena: siamo seduti sul divano con il nostro amato cane che pisola per terra. Ci alziamo per andare a prendere un bicchiere d’acqua ed eccolo, ci segue. Noi ci fermiamo, lui aspetta. E poi, puntuale, si accoda poi sulla, brevissima, via del ritorno. Stessa cosa capita se ci alziamo per andare in bagno o anche solo per prendere qualcosa: il cane che sembrava immerso nei sogni, si solleva e ci segue.

Questo comportamento non deve allarmare, anzi: è molto comune. I cani seguono i loro umani anche se si spostano per pochissimi minuti o per pochi metri. È anche frequente che lo facciano solo con una persona, non con tutti i membri della famiglia.

Nella mente del cane

Diciamolo subito: i cani sono animali complessi e non fanno nulla per caso. È un grande errore liquidare il loro comportamento con un sempliceSono appiccicosi”. Le ragioni per cui i quattrozampe ci seguono, infatti, sono molto interessanti e aggiungono un tassellino alla comprensione di queste creature fantastiche.

Sì, perché anche se è vero che ogni cane è un mondo a sé, ci sono alcune ragioni comuni per questo comportamento. Vediamone alcuni, in ordine totalmente casuale e spardo.

Bisogno di compagnia

Stavo così bene con te vicino che non vedo perchè devo privarmi e privarti di quel piacere: questo è ciò che potrebbe pensare Fido quando ci segue. Camminando vicino a noi, il cane ricostruisce quella meravigliosa sensazione di compagnia che tanto lo fa stare bene.

Occorre pensare che i cani sono animali sociali per cui la solitudine è innaturale. Il piacere che traggono dallo stare in loro compagnia è tale da portarli a seguirli ovunque vanno.

Rinforzo positivo

Una carezza appena si alzano, una squisitezza condivisa, una parola affettuosa, un’attenzione, sono gesti che si fanno normalmente, a volte senza nemmeno rendersene conto, e che gratificano il cane e ne rinforzano i comportamenti.

Se, anche senza volerlo, abbiamo dato una carezza (o uno snack!) al cane quando si è alzato per seguirci, lui l’ha interpretato come comportamento “premiato”. Dunque, in questo caso, il seguire gli umani quando si spostano anche di pochissimo è una sorta di gesto reiterato per conseguire una ricompensa piacevole.

Predisposizione di razza

Per alcune razze, allevate per generazioni per lavorare con gli umani, stare particolarmente vicini ai loro bipedi del cuore fa parte della predisposizione. Di cosa si tratta? Di un’indole, un atteggiamento innato che li fa sentire un tutt’uno con il loro amico umano.

Essendo dunque predisposti è quindi normale che li seguano anche per casa quando si spostano anche per pochi minuti. Gli americani descrivono questi pelosi con il termine ‘cani velcro‘.

Associazione positiva

Associare una persona a qualcosa di piacevole – come per esempio un gioco, una merenda squisita, un’attenzione gradevole – può essere un altro motivo per cui i cani ci seguono. I cani lavorano molto per associazione, conseguentemente è più che normale che traggano le loro conclusioni comportandosi nel modo più “conveniente”.

Se il cane associa una particolare persona a qualcosa che apprezza la seguirà sempre, probabilmente anche con la segreta speranza che quel seguire porti qualcosa di buono.

Ansia

Un’altra ragione per cui i cani seguono gli umani come ombre dentro casa è perché non riescono a stare da soli. Non è una loro colpa: probabilmente non hanno sviluppato le competenze, hanno paura o non sono sicuri della relazione con gli umani con cui vivono.

Un cane che segue spinto dall’ansia ha bisogno di essere aiutato e visto che capire le ragioni del suo stato d’animo non è nè facile nè immediato, è fortemente consigliato rivolgersi ad un educatore cinofilo, che deve essere professionista serio e preparato.

Affetto

Semplice, perché l’amore è una cosa semplice, no? Il cane, basicamente, pensa: ti voglio così bene che non ti voglio lasciare nemmeno un secondo. Per alcuni cani, la ragione per seguire i loro umani ovunque vanno è semplicemente l’immenso amore che provano per loro.

Natura

Un altro motivo per cui i cani seguono i loro umani ovunque vanno può essere l’imprinting descritto da Konrad Lorenz per le ochette, ossia una forma di apprendimento per esposizione per cui seguendo un individuo ovunque, gli animali lo riconoscono come genitore o come figura di riferimento.

Nei cuccioli di cane il periodo dell’imprinting dura circa 9 settimane, da quando hanno circa 3 settimane a quando hanno circa 3 mesi e infatti i piccoli di cane sono sempre incollati ai loro umani, se ne staccano solo crescendo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I cani ci seguono ovunque, perchè lo fanno?