Anche i cani possono essere insicuri

I cani possono essere insicuri? Assolutamente sì, e questo è un problema che deve essere affrontato e gestito adeguatamente

Osservando il nostro amico a quattro zampe ce lo saremmo sicuramente chieste: i cani possono essere insicuri? La risposta non è assolutamente complessa. Infatti i cani provano senso di inadeguatezza e incertezza e conseguentemente sì, anche di insicurezza.

Questi sentimenti non sono prerogativa degli esseri umani. Riflettiamo su queste frasi:

  • «Oh diamine, una persona che non conosco. Vorrà comunicare con me? Cosa posso dire? Come faccio? Aiuto».
  • «Questa cosa non l’ho mai fatta, sarò capace? E se non lo sono? Ora sono in ansia».
  • «Non sono niente e nessuno, non ho capacità e penso di non riuscire in nulla di quello che faccio».

Danno un senso di insicurezza, vero? Bene, le pensano anche i cani. E a dire la verità, l‘insicurezza è un problema che può rendere molto complicata la vita dei quattro zampe, quella dei proprietari e la convivenza, motivo per cui deve essere riconosciuta e gestita correttamente.

In più, visto che ogni cane è del tutto unico e che lo è anche ogni situazione e ogni legame creato tra i quadrupedi e gli esseri umani, una volta riconosciuta l’insicurezza va trattata rivolgendosi a un educatore cinofilo: un professionista, serio e preparato. Fatte queste doverose premesse, vediamo alcune caratteristiche dell’insicurezza nei cani.

Cosa rende i cani insicuri?

Dunque, i cani possono essere insicuri. Ma cosa li rende tali? La domanda è in realtà scorretta, perché i nostri amici a quattro zampe possono sia nascere che diventare insicuri per esperienze di vita.

Ma non solo: possono essere insicuri per via dei proprietari che non svolgono adeguatamente il loro ruolo e li caricano di responsabilità che non sono di loro competenza. In più, i cani si sentono insicuri quando si rendono conto di non potersi fidare e affidare ai loro amici umani e possono provare insicurezza di fronte a situazioni che non conoscono e per le quali non hanno le competenze necessarie.

Come si sentono i cani insicuri?

Quali sono le sensazioni provate dai cani insicuri? Proprio quelle che noi stesse conosciamo bene:

  • Pensano di non avere capacità;
  • Non hanno fiducia in se stessi;
  • Non hanno autostima;
  • Si sentono inadeguati.

Sembra una sciocchezza, ma un cane insicuro è un cane che ha non crede in sé stesso. E lo dimostra.

Come si esprime l’insicurezza nei cani?

Un problema dell’insicurezza nei cani è che per via dei modi in cui si manifesta è normalmente confusa per altro. Così, non essendo riconosciuta non viene gestita. C’è però un’espressione come dell’insicurezza canina, ed è la classica scenata fatta gli altri cani.

Un’interazione che solitamente è categorizzata come aggressività, ma che difficilmente sfocia nel vero e proprio scontro, è molto, molto spesso sono sintomo di insicurezza.

Cosa non fare con i cani insicuri?

I cani possono essere insicuri e possono, dunque, sentirsi sempre “sbagliati”. Per questa ragione non devono essere ignorati e trascurati nella loro difficoltà. Inoltre non devono essere puniti per i comportamenti con cui si manifesta il modo in cui si sentono. L’unico risultato che si ottiene così facendo è aggravare ulteriormente la situazione.

Come aiutare il cane a sentirsi sicuro

Di cosa hanno bisogno i cani insicuri? Rispondiamo nella maniera più ovvia: hanno bisogno di sentirsi sicuri. Per fortuna ci sono dei modi in cui possiamo aiutare il quattro zampe a stare meglio. In termini generali il lavoro da fare per aiutare il cane a conquistare almeno un po’ di sicurezza è su due fronti.

In primis i proprietari devono lavorare su loro stessi, perché il cane ha bisogno che i suoi proprietari ci siano per lui/lei, siano la guida di cui hanno bisogno, che siano in controllo e che gestiscano le situazioni, che diano regole, che siano coerenti, e che lo facciano sentire apprezzato e capito, oltre che amato, per chi è. In poche parole, perché il cane possa sentirsi sicuro ha bisogno di trovare sicurezza e stabilità nelle persone e nel contesto in cui vive, e bisogna lavorare per assicurare che ce l’abbia.

L’altro fronte di lavoro è direttamente il cane, che deve essere aiutato a costruire il senso di sè e la consapevolezza delle sue capacità che sono necessari perché possa sentirsi sicuro. Ci sono diversi modi in cui si può aiutare il cane a prendere consapevolezza di se e delle sue capacità e, come detto all’inizio, visto che ogni cane è un individuo unico, ognuno ha il suo percorso, motivo per cui è opportuno rivolgersi a un educatore cinofilo professionista.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Anche i cani possono essere insicuri