Volley: le donne vincono la Champions nel silenzio generale

Nella settimana in cui (da Higuain a Palermo-Lazio) il calcio mostra il lato peggiore, Casalmaggiore vince la Champions League della pallavolo con l'intramontabile Piccinini

Ci risiamo. Ce lo siamo detti più volte che siamo un popolo distratto, destinato a perdersi molte delle gioie più belle, nella vita come nello sport, quelle nate dal sudore della fronte e non dalle fortune dell’esposizione mediatica. Siamo distratti, nel senso che la nostra attenzione è catturata continuamente da argomenti ai quali non saremmo neppure troppo interessati.

E quindi succede che ieri Casalmaggiore, un paese di 15 mila abitanti in provincia di Cremona, raggiunga il paradiso grazie all’orgoglio locale: la Pomì Casalmaggiore, una squadra femminile di pallavolo capace di trasformarsi nel giro due anni da Cenerentola della serie A1 a campione d’Europa, dopo aver conquistato la massima serie l’anno scorso.

A guidare la vittoria, ottenuta contro la corazzata del VakifBank Istambul (campione del mondo per club nel 2013) è stata l’intramontabile Francesca Piccinini, 37 anni, donna-simbolo del volley italiano e capitano della nazionale agli ultimi mondiali, il cui carisma in campo è stato determinante nei momenti più delicati della partita, conclusasi con un inequivocabile 3-0 per le ragazze italiane.

Adesso in molti si giustificheranno dicendo di averne scritto e di averne parlato, ma nel giornalismo e nell’informazione è la dimensione dei caratteri di un titolo o in quale ordine si danno le notizie a determinarne l’importanza. Quindi complimenti campionesse! Continuate a farci sognare: le nostre luci, per queste storie di sacrificio e passione, saranno sempre accese. Eccole tutte:

  • Lucia Bacchi
  • Carli Lloyd
  • Immacolata Sirressi
  • Giada Cecchetto
  • Marianna Ferrara
  • Lauren Gibbemeyer
  • Carlotta Cambi
  • Francesca Piccinini
  • Rossella Olivotto
  • Margareta Kozuch
  • Iovana Stevanovic
  • Valentina Tirozzi
  • Tereza Rossi Matuszkova
  • Allenatore: Massimo Barbolini

 

Volley: le donne vincono la Champions nel silenzio generale