Virginia Raggi, prima uscita con la fascia tricolore

Raggi, prima uscita con la fascia tricolore: "Onorata di servire la mia città". E la Boschi non la guarda

virginia-raggi-1217 Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha fatto la sua prima uscita in fascia tricolore alla Pontificia Università Lateranense per la celebrazione giubilare degli uomini e delle donne impegnati nelle istituzioni. «Come mi sento? Sono onorata di poter servire la mia città», ha detto al suo arrivo.

Presenti numerosi ministri del governo Renzi, oltre al presidente della Camera Laura Boldrini e al vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri. Tra gli esponenti dell’esecutivo e il nuovo sindaco è calato il gelo. Il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi, per esempio, è passata davanti al sindaco Raggi senza nemmeno salutarla e farle le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro.

Anche il vicesegretario Pd Lorenzo Guerini e il capogruppo dem alla Camera Ettore Rosato sono passati davanti alla Raggi senza degnarla di uno sguardo.

Solo in seguito, quando il sindaco di Roma e il ministro delle Riforme si sono trovate fianco a fianco nelle poltroncine rosse in prima fila, incrociare gli sguardi è stato inevitabile, così come è stata inevitabile una rapida e fredda stretta di mano.

Più educati e formali il ministro della Salute Beatrice Lorenzin e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Attenti all’etichetta e anche alla cordialità. Che nel galateo, istituzionale e non, devono sempre coincidere.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Virginia Raggi, prima uscita con la fascia tricolore