Ristoranti e bar: le nuove regole

Cambiano le regole per bar e ristoranti in zona bianca, che potranno ospitare allo stesso tavolo più persone di quanto consentito finora: cosa sapere

Gli italiani stanno pian piano riscoprendo il piacere di uscire e stare in compagnia, grazie ai dati che vedono un calo graduale dei contagi e un numero sempre maggiore di persone vaccinate. Per questo motivo, dal 7 giugno altre quattro Regioni sono passate alla zona bianca: Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto si aggiungono a Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Molise.

Qui le misure di contenimento del virus sono ormai più blande e proprio nelle ultime ore sono state approvate delle nuove regole per quanto riguarda bar e ristoranti. Se in zona gialla vige il numero massimo di quattro persone per tavolo, sia all’aperto che al chiuso, in zona bianca la situazione è diversa.

Posti a sedere, le nuove regole

“Fino al 21 giugno in zona bianca il consumo al tavolo negli spazi al chiuso è consentito per le attività dei servizi di ristorazione per un massimo di sei persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi”, si legge nell’ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza. All’aperto il limite del numero di persone è stato del tutto abolito.

In zona bianca, dunque, potranno sedere allo stesso tavolo fino a sei commensali al chiuso, limite che decade se le persone sono conviventi: in questo caso il numero può essere anche più alto. In zona gialla, invece, rimane fissato a quattro il numero massimo di persone persone, sia all’aperto che al chiuso. In entrambi i casi rimane valida la regola del distanziamento di almeno un metro tra un tavolo l’altro.

Da giorni si dibatteva sulla possibilità di consentire ai ristoratori di ospitare più commensali allo stesso tavolo, con le Regioni che pressavano per l’eliminazione del limite anche in zona gialla. Al momento il governo ha scelto la via del compromesso, consentendo dunque un alleggerimento delle restrizioni solo per le zone bianche.

Bar, si può consumare al bancone

Dall’1 giugno, con il via libera al consumo di cibi e bevande anche all’interno, per i bar torna la possibilità di servire i clienti al bancone a patto di assicurare il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro tra persone non conviventi.

Al personale dei locali è chiesto di indossare sempre la mascherina e di igienizzare spesso le mani. Viene inoltre consentita la possibilità di organizzare una modalità a buffet mediante somministrazione da parte di personale incaricato, escludendo la possibilità per i clienti di toccare quanto esposto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ristoranti e bar: le nuove regole