La Regina costretta ad abbandonare il Palazzo Reale

Buckingham Palace necessita di una ristrutturazione totale che costerà almeno 150 milioni di sterline. Elisabetta e il principe consorte dovranno trasferirsi altrove per un anno

 

ELISABETTA-GALLERY

Dopo lo show alla finestra del piccolo George, Buckingham Palace chiude i battenti (GUARDA LE FOTO). E non per le scorribande del principino scatenato, ma perché ha bisogno di un restauro strutturale e impegnativo che costerà almeno 150 milioni di sterline.

Durante i lavori la Regina Elisabetta sarà costretta a lasciare l’edificio per un anno. Se così fosse, sarebbe la prima volta che un sovrano deve abbandonare Buckingham Palace da quando la Regina Vittoria nel 1837 l’ha designato come residenza ufficiale. A dir la verità, nei quasi 90 anni in cui Elisabetta è vissuta a Palazzo, già un’altra volta si è dovuta trasferire, durante la Seconda Guerra Mondiale. In quell’occasione andò con la sorella Margareth nel Castello di Windsor.

Ora quello della Regina non sarà un semplice trasloco, se si pensa che al suo servizio ci sono 426 persone. Ma come fa sapere il portavoce della Famiglia Reale:

Il trasferimento di Sua Maestà e del Principe Filippo è un’opzione molto probabile

L’edificio ha davvero bisogno di una ristrutturazione totale. E’ dal 1952 che non si fanno lavori al Palazzo: le tubature sono vecchie, gli impianti non sono a norma e c’è molto amianto da eliminare. Ancora però non è chiaro se a pagare i lavori saranno i sudditi britannici o la sovrana. E la polemica monta.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Regina costretta ad abbandonare il Palazzo Reale