“Aurora pensava che Tomaso fosse gay”

Trussardi non si decideva a fare la prima mossa e la figlia di Michelle aveva dubbi sul suo orientamento sessuale

Un vero e proprio colpo di fulmine quello tra Michelle Hunziker. Peccato che lui non si decidesse a fare la prima mossa: «Mi è piaciuto subito: ci siamo scambiati i numeri e la prima a chiamare sono stata io», ha raccontato Michelle. Lui era talmente indeciso che la figlia di Michelle, Aurora Ramazzotti, aveva dubbi sulla sua sessualità: «Non si decideva mai a baciarmi, mia figlia Aurora che mi vedeva rientrare delusa diceva: mamma, o vuole una migliore amica o è gay».

Invece era colpa del carattere forte della showgirl svizzera: «Ero difficilissima da gestire, facevo tutto io. Poi un giorno è arrivata una telefonata. Mi disse: “Michelle, tu non vuoi un uomo, tu vuoi fare l’uomo“. E io non voglio una storia senza condividere: ho capito che potevo lasciarmi guidare».

11Tomaso l’ha resa una donna migliore: “Lui da subito ha pensato a noi proiettati nel futuro. Ero io, semmai, che non riuscivo a crederci. E lui col suo amore e la sua determinazione mi ha aiutata a cambiare. Accanto a Tomaso mi sono resa conto che desideravo un uomo ma non ero capace di fargli posto: decidevo tutto da sola, da mia figlia alle vacanze, al lavoro… Tutto. Alcune relazioni si sono frantumate proprio perché chi mi stava accanto non poteva condividere con me alcuna decisione importante”.

Ma Trussardi è stato diverso, più forte e paziente: “Tomaso è stato forte, pieno d’amore e pazienza. Un giorno mi ha detto: ‘Michelle, io ti amo e per te ci sono. Voglio sposarti, voglio dei figli, voglio essere un riferimento anche per Aurora ma tu devi farmi posto, devi imparare a fidarti e a condividere, dammi una possibilità”. Quella possibilità Michelle gliel’ha data, e ora vivono il loro sogno d’amore.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

“Aurora pensava che Tomaso fosse gay”