L’impero di Victoria Beckham, un modello di successo

I pantaloni, in  casa, non li porta lei. Lei li disegna, li confeziona e decide se indossarli, all’occorrenza. Icona di stile, trasformista quel che basta, intelligente, versatile, sicuramente elegante, Victoria Beckham guida la classifica britannica – stilata dalla rivista Management Todaydegli imprenditori inglesi di successo.

L’ex Posh Spice, reginetta delle classifiche discografiche all’epoca, ha saputo maneggiare con cura la notorietà acquisita, ritagliandosi uno spazio di primo piano nonostante il rischio di rimanere legata a quel cognome acquisito fosse tutt’altro che una eventualità. Vic ha conquistato uno spazio nel mondo della moda, che l’aveva già incoronata icona di stile, amministrando con sapienza il fatturato della sua casa di moda passato da un milione a 30 milioni di sterline in cinque anni.

Victoria, Godwill Ambassador delle Nazioni Unite, ha dimostrato di poter esprimere un modello di femminilità positiva, moderna, emancipandosi da stereotipi che avrebbero relegato la consorte del calciatore più famoso al mondo. Il suo patrimonio ammonta, stando ai numeri pubblicati, a 210 milioni di sterline. "E’ riuscita a costruire qualcosa di reale partendo dalla sua celebrità", ha detto Andrew Saunders, di Management Today. Risultati di tutto rispetto, che hanno messo in secondo piano anche i possedimenti del celebre marito, l’indimenticabile David.

Lascia un commento

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’impero di Victoria Beckham, un modello di successo