Vacanze, cosa si può fare con i bambini piccoli non vaccinati

L'estate si avvicina e anche il periodo in cui si concentrano le ferie e le vacanze: come fare con i bimbi non vaccinati

Mentre in Italia procede la campagna di vaccinazione, si avvicina anche il periodo più adatto per programmare una vacanza o per fare le ferie dove si vive. I dubbi sui comportamenti più corretti da adottare comunque restano, perché se gli adulti sono vicini alla vaccinazione (se non l’hanno già fatta) per i giovani e, soprattutto, per i bambini piccoli non c’è ancora questa tranquillità.

Intanto va ricordato che i requisiti per l’ottenimento del green pass, che consentirà di muoversi liberamente in Italia, valgono anche per i minori, esclusi i bimbi di età inferiore ai due anni. Questo documento viene rilasciato in seguito a tampone molecolare o rapido, a chi ha avuto il Coronavirus e a coloro che hanno fatto la vaccinazione. Il rilascio e la durata della documentazione dipende da quale dei tre requisiti si presentano.

Per chi decide di partire per una vacanza, non ci sono problemi se si devono prendere mezzi condivisi con più persone, dove comunque viene garantita la sicurezza: un consiglio può essere quello di far utilizzare ai bambini la doppia mascherina oppure la Ffp2. In aereo vi sono frequenti ricambi d’aria, mentre in treno si viaggia mantenendo la distanza con gli altri passeggeri, quindi i rischi sono ridotti, soprattutto se tutti utilizzano le protezioni individuali.

Il New York Times ha promosso un sondaggio tra gli esperti, a cui hanno partecipato epidemiologi, virologi e  pediatri, proprio su questo argomento e il consiglio che è emerso è quello di continuare a utilizzare alcune precauzioni anche durante il periodo delle vacanze: distanziamento e mascherine, quindi, saranno ancora necessari in determinate situazioni.

Che si parta per una vacanza o che si trascorrano le ferie dove si vive, dunque, restano importanti alcuni accorgimenti. Ad esempio nei locali pubblici dove le regole attuali, distanza dagli altri tavoli e spostamenti muniti di mascherina, andranno mantenute. Sì anche agli incontri con altre famiglie, cercando però di limitare il numero di nuclei con cui si interagisce. Regole che valgono anche nel caso si vogliano pianificare piccole festicciole, che vanno pensate in formato ridotto rispetto al passato e con pochi amici dei figli, ancora meglio sei i genitori già vaccinati. Da incentivare le attività all’aperto, sempre tenendo a mente l’importanza di evitare gli assembramenti di persone.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vacanze, cosa si può fare con i bambini piccoli non vaccinati