Favola digitale: manda un’e-mail a tutte le Nicole dell’Università pur di ritrovare la sua

Trascrivere erroneamente il numero di una ragazza non ha fermato il giovane Carlos, che ha dato la 'caccia' alla sua Nicole in un modo a dir poco bizzarro

Molti di noi hanno avuto la fortuna di conoscere qualcuno e sentir subito scattare quella scintilla. A Carlos è successo con Nicole, e per ritrovarla ha usato una tattica da film.

Ammettiamolo, viviamo in un mondo sempre più digitale. Per molti di noi un dito trascinato a destra o sinistra del display rappresenta l’odierno equivalente di un primo appuntamento andato bene o male, senza lo stress di doversi incontrare davvero.

Non siamo però affatto al punto senza ritorno e certe storie lo dimostrano. Siamo ancora in grado di connetterci, guardandoci negli occhi. Di scoprire qualcosa in più di chi ci è davanti senza affidarsi a bacheche e profili virtuali.

La storia di Carlos Zetina e della sua Nicole ha inizio proprio con un incontro fortuito. I due sono studenti della University of Calgary e hanno avuto modo di parlare e conoscersi un po’ meglio in un bar. La scintilla è rapidamente scattata, con la coppia impegnata a parlare di tutto e nulla per un bel po’. Fosse un film ci sarebbe un rapido montaggio, accompagnato da un brano romantico come When you say nothing at all ma, come detto, per una volta tutto ciò accade nella vita reale.

Carlos è davvero un bravo ragazzo e si offre di accompagnare a casa sia Nicole che la sua amica quella notte, assicurandosi che facciano ritorno in totale sicurezza. Nessuno dei due intende perdere di vista l’altro e così si scambiano i numeri, ma lui è davvero un Ted Mosby in carne e ossa e trascrive male alcune cifre.

Dinanzi all’impossibilità di contattarla, Carlos ha escogitato un metodo decisamente ingegnoso per riuscire ad avere una nuova chance di rivedere Nicole. C’è chi avrebbe passato notti insonni a scandagliare Facebook alla ricerca della giusta ragazza, ma non lui. Il nostro eroe romantico ha preferito ‘importunare’ 247 Nicole differenti, contattando tutte le donne del campus con questo nome: “Ciao, questa è un’e-mail di massa, per tutte le Nicole. Se non rientri nella descrizione, ignora pure il messaggio. Se poi dovessi essere proprio tu e non intendi parlare ancora con me, allora andrà bene lo stesso. Se il tuo nome è Nicole, vieni dall’Olanda e ritieni che Nietzsche sia deprimente, allora scrivimi. Sono Carlos, il ragazzo che ha portato a casa te e la tua amica l’altra notte”.

Non proprio il più romantico dei messaggi nella scrittura ma decisamente nell’idea di fondo. Il tutto ha però scatenato una reazione inattesa: la risposta delle Nicole. C’è chi ha iniziato a scrivere delle risposte, escludendo Carlos dalla lista dei riceventi. Qualcuna ha anche suggerito di dirgli tutte insieme d’essere la ragazza che cercava e poi c’è chi ha creato un gruppo Facebook: Nicole From Last Night.

Circa 80 Nicole hanno accettato di prendervi parte, organizzando un incontro di massa, divenuto rapidamente virale sul web. Si è dunque creato un network, che ha infine raggiunto la vera Nicole, che sembra aver decisamente apprezzato il gesto di Carlos.

La giovane ha a sua volta contattato le omonime internaute, aggiornandole sugli eventi: “Ciao Nicoles, sono la studentessa dall’Olanda portata a casa da Carlos l’altra notte, quella che crede che Nietzsche sia abbastanza deprimente. Non ho una e-mail del campus, dunque non ho potuto ricevere lo splendido messaggio. Il potente network delle Nicole mi ha però aiutato a mettermi in contatto con lui. Sarei felice di potervi incontrare tutte in futuro”.

Carlos e Nicole, email

Fonte Foto: Facebook

Favola digitale: manda un’e-mail a tutte le Nicole dell’Un...