The Voice: Benedetta Giovagnini si commuove ricordando Valentina

!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?’http’:’https’;if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+’://platform.twitter.com/widgets.js’;fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document, ‘script’, ‘twitter-wjs’);

Chi di voi, come noi, si è emozionato ascoltando "Il passo silenzioso della neve" non può averla dimentica. Non deve aver rimosso la sua presenza scenica potente, i suoi movimenti armoniosi e quello sguardo fermo, la sua bellezza misteriosa dietro parole che andavano a codificare una identità complessa. Valentina Giovagnini aveva suggestionato e sensibilizzato un pubblico festivaliero, come quello sanremese, a un’arte più raffinata tra sonorità fintamente pop.

Ieri sera, vedere sua sorella Benedetta sul palco di The Voice ha tributato a Valentina un ricordo commovente per quello che poteva essere e che, per motivi paradossali, non è stato.

"Ho cantato anche per mia sorella"
, ha detto in lacrime Benedetta Giovagnini concorrente di The Voice, dopo aver superato le Blind Audition nella terza puntata del talent show. canta anche per Vale, scomparsa in un incidente stradale in Val di Chiana a soli 28 anni.

La sua carriera era incominciata presto, con la scelta di studiare presso il locale liceo musicale senza poi mai interrompersi. Fino al debutto sul palco del Festival di Sanremo Giovani da cui uscì con il premio di qualità della giuria e quello come migliore arrangiamento, piazzandosi al secondo posto dietro ad Anna Tatangelo. Il suo album di esordio (allora si parlava di album, appunto) è osannato, ma il mercato cambia. Cambia senza più lasciare spazio alla Giovagnini. Il suo secondo lavoro, L’amore non ha fine, uscirà postumo dopo quel terribile incidente.

The Voice: Benedetta Giovagnini si commuove ricordando Valentina
The Voice: Benedetta Giovagnini si commuove ricordando Valentina