Siria, il bimbo nella valigia del papà. Il simbolo (straziante) di una tragedia senza fine

Arriva dalla Siria una foto straziante che ritrae un bambino trasportato in una valigia, in fuga dai bombardamenti insieme al suo papà. È il simbolo di una tragedia senza fine

Un bambino addormentato trasportato dal suo papà all’interno di una valigia. Si tratta della foto che racconta, ancora una volta, la tragedia che si sta consumando in Siria, dove la guerra civile continua a portare morte e distruzione.

Lo scatto pubblicato dall’Unicef è drammatico e commovente, protagonisti un bambino, piccolissimo, e un padre, che stanno fuggendo dalla regione della Ghouta orientale che è stata bombardata dai caccia russi e dai militari legati al regime di Bashar Assad.

In queste settimane il conflitto in Siria si è inasprito sempre di più. Il regime infatti sta cercando di trovare gli ultimi componenti della resistenza islamica, per questo i bombardamenti stanno colpendo le zone in cui si trovano i civili, mentre i militare perquisiscono le case private in cerca dei dissidenti.

Secondo le ultime notizie sono migliaia le persone uccise. Nel frattempo le truppe di Bashar avrebbero concesso ai civili di fuggire utilizzando dei corridoi umanitari situati nella città di Hamuriya. Si tratta di percorsi lunghissimi, poco sicuri, ma soprattutto da percorrere esclusivamente a piedi.

Sono in 20 mila le persone che, in cerca di una via di fuga, hanno percorso la strada al centro dell’area di Ghouta. Fra di loro c’è anche il bambino della foto. Il suo papà, disperato, ha trovato un mezzo di fortuna per trasportare il piccolo e consentirgli di affrontare il viaggio sfiancante e difficile.

“Siamo rimasti intrappolati negli scantinati e non avevamo il coraggio di uscire  – hanno raccontato alcuni profughi all’agenzia di stampa Reuters -. Non potevamo fare nulla: non c’era cibo, non c’era acqua, non c’era elettricità. Per otto giorni, ci siamo coordinati con i soldati, dicendo loro che volevamo fare uscire i civili”.

Dal 2011 la Siria è dilaniata da una guerra che ha fatto migliaia di vittime. Il conflitto è uno dei più sanguinosi della storia, con un coinvolgimento pressoché totale di civili, soprattutto bambini. Mezzo milione di persone sono morte, a causa dei bombardamenti e, si sospetta, dell’uso di armi chimiche, undici milioni di famiglie hanno dovuto abbandonare la propria casa, mentre sei milioni hanno lasciato la Siria. Il bambino con la valigia è il simbolo di una tragedia che continua a consumarsi.

Siria bambino valigia

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Siria, il bimbo nella valigia del papà. Il simbolo (straziante) di un...