Sei una donna forte? Ecco i segnali per capirlo

Positività, indipendenza, autostima: sono tante le caratteristiche che dimostrano la forza di una donna

“Non permettere alle tue ferite di trasformarti in qualcuno che non sei”, scriveva Paulo Coelho. Un invito, un richiamo a non farsi travolgere dalle difficoltà perché le cadute fanno male ma non devono renderci deboli. Da ogni esperienza negativa, se presa nel modo giusto, possiamo rialzarci, consce di aver imparato qualcosa e di essere cresciute. Non di rado ci interroghiamo su noi stesse: siamo deboli o forti? Cadiamo di fronte al primo problema o lottiamo per superarlo, con la convinzione che niente sia irrisolvibile? Per poterci autovalutare, dobbiamo domandarci se siamo dotate o meno di certe caratteristiche che solo una donna forte possiede.

Le donne forti sono consapevoli che i desideri non si esaudiscono per magia e che il successo non cade dal cielo. Per migliorarsi, per raggiungere i loro obiettivi – nella vita professionale così come in quella privata – si impegnano con costanza. Inoltre, non si accontentano di ciò che hanno se sanno di meritare di ottenere di più, ma cercano sempre di crescere. E affrontano ogni situazione con un atteggiamento positivo perché se la vita spesso si trasforma in una battaglia, avere coraggio ed entusiasmo le aiuta a sostenere ogni sfida.

In un mondo per certi versi ancora maschilista, in cui facilmente il gentil sesso può sentirsi inadeguato e insicuro se non si adatta a certi stereotipi promossi dalla società, le donne forti non si fanno condizionare da niente e da nessuno. Il pensiero degli altri può farle riflettere perché non vivono con i paraocchi ma non le preoccupa al punto tale da basare le loro decisioni su quello. La loro felicità non dipende dall’approvazione altrui.

Ritenersi perfetti o ricercare ossessivamente la perfezione non va mai bene. Le donne forti si accettano per quello che sono, anche con le loro fragilità. Sanno apprezzarsi e riconoscono il loro valore. Specialmente se messe di fronte a una situazione dolorosa o complicata, sanno rialzarsi e scoprirsi migliori. E rispettando loro stesse, non fanno nulla di cui non siano convinte o che ritengano ingiusto.

Le donne forti sanno che non c’è niente di male nel chiedere aiuto quando ci si trova in difficoltà. Ma sanno anche scegliere a chi rivolgersi perché costruiscono legami solidi e si circondano di persone positive. Proprio per questo, sono immuni dalla “sindrome della crocerossina”: allontanano chi è deleterio per la loro serenità, senza cadere nelle dinamiche tossiche di una relazione basata sul desiderio utopico di “salvare” e “cambiare” l’altro.

Le donne forti sono dure su certi aspetti ma non insensibili. Sanno che saper perdonare è una qualità, non una debolezza. Farsi consumare dal rancore conduce all’infelicità, liberarsi dall’ira verso qualcuno, invece, porta benessere. Ma perdonare non significa dimenticare e fingere che ciò che le ha ferite non sia mai successo. Chi ha tradito la loro fiducia deve riconquistarla passo passo, andando incontro a un atteggiamento cauto.

Se vi comportate così, siate fiere di voi stesse. Se non ci riuscite ancora, ricordate: per raggiungere la felicità dovete rafforzare la vostra autostima. Ogni cosa poi verrà da sé.

Sei una donna forte? Ecco i segnali per capirlo