Sanremo 2019, all’orizzonte un Baglioni bis. Questione di ore

Sembra quasi certa la riconferma di Baglioni alla conduzione del Festival di Sanremo 2019

Dal successo inaspettato della sua prima conduzione del Festival di Sanremo, alla proposta per il secondo anno di fila il passo è stato breve.

Dopo la rinnovata luce donata al Festival dal cantautore romano, Claudio Baglioni, la Rai non vuole farselo sfuggire e non ha atteso troppo per proporgli la conduzione di Sanremo 2019. Parola di Mario Orfeo, direttore generale della Rai, che al Festival della Tv di Dogliani ha dichiarato: “Baglioni condurrà Sanremo anche nel 2019? È quasi fatta. Ho motivo di pensare che sia più di un augurio. Nel cda Rai di domani dirò che c’è la disponibilità di Baglioni. Sulla squadra deciderà lui come direttore artistico. Una cosa alla volta”.

Insomma è questione di ore, ma all’orizzonte si profila sempre di più un Baglioni bis: questo piccolo grande amore sembra essere davvero destinato a continuare. Soprannominato il “dittatore artistico” per la sua decisione e la “onnipresenza”, accusato da alcuni di “eccessivo protagonismo”, Baglioni ha sbaragliato ogni dubbio e con il suo carisma ha trasportato il Festival oltre il 50% di share, terminando con una finale da quasi 60%. Dati che la Rai non vedeva da anni abbinati a Sanremo.

Tra il Festival e Baglioni sembra essersi creato un legame profondo e ancora molto duraturo: “mille giorni di me e di te” ne è la colonna sonora, certamente. D’altronde il cantautore non ha solamente condotto Sanremo, limitandosi a salire sul palco: ha messo a disposizione la sua discografia, con nove duetti in totale, tanto da portare molti a soprannominare la kermesse “Baglioni and friends”. Ha saputo rimettere la musica al centro dello spettacolo, con una serietà professionale che lo accompagna da sempre.

Lui, il cantautore amato dagli italiani, professionista rigoroso, è anche un uomo molto riservato, come ha detto la sua compagna, Rossella Barattolo, in una vecchia intervista: “questo ci ha permesso, in modo naturale e inconscio, di costruire il nostro rapporto, ha bilanciato la nostra diversità diventando la nostra forza”. Un atteggiamento che ha rafforzato e mantenuto il loro amore per trent’anni e che gli ha permesso di riportare Sanremo ai livelli degli anni d’oro, con buona pace degli scettici e la gioia dei nostalgici.

Sanremo 2019, all’orizzonte un Baglioni bis. Questione di ore